Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Definizione filosofia

Cos'è la filosofia:

La filosofia è una parola greca che significa "amore della saggezza" e consiste nello studio di problemi fondamentali relativi all'esistenza, alla conoscenza, alla verità, ai valori morali ed estetici, alla mente e al linguaggio.

Il filosofo è un individuo che cerca la conoscenza di se stesso, senza una visione pragmatica, spinto dalla curiosità e dai fondamenti della realtà.

Oltre allo sviluppo della filosofia come disciplina, la filosofia è intrinseca alla condizione umana, non una conoscenza, ma un atteggiamento naturale dell'uomo verso l'universo e il suo stesso essere.

La filosofia si concentra sulle questioni dell'esistenza umana, ma a differenza della religione, non si basa sulla rivelazione divina o sulla fede, ma sulla ragione.

In questo modo, la filosofia può essere definita come l'analisi razionale del significato dell'esistenza umana, individualmente e collettivamente, basata sulla comprensione dell'essere.

Nonostante alcune somiglianze con la scienza, molte delle questioni della filosofia non possono essere risolte con l'empirismo sperimentale.

Ulteriori informazioni sulla conoscenza empirica.

La filosofia può essere divisa in più rami. La "filosofia dell'essere", per esempio, include la metafisica, l'ontologia e la cosmologia, tra le altre discipline.

La filosofia della conoscenza include logica ed epistemologia, mentre la filosofia del lavoro è legata alle questioni etiche.

Diversi filosofi hanno lasciato il loro nome inciso nella storia del mondo, con le loro teorie che sono discusse, accettate e condannate fino ad oggi.

Alcuni di questi filosofi sono Aristotele, Pitagora, Platone, Socrate, Cartesio, Locke, Kant, Freud, Habermas e molti altri.

Ognuno di questi filosofi ha fatto le sue teorie basate sulle varie discipline della filosofia, della logica, della metafisica, dell'etica, della filosofia politica, dell'estetica e altre.

Secondo Platone, un filosofo cerca di arrivare alla conoscenza delle idee, della vera conoscenza caratterizzata come episteme, che si oppone alla doxa, che si basa solo sull'apparenza.

Secondo Aristotele, la conoscenza può essere divisa in tre categorie, secondo il comportamento umano: conoscenza teorica (matematica, metafisica, psicologia), conoscenza pratica (politica ed etica) e conoscenza poetica (poesia ed economia).

Oggigiorno la parola "filosofia" è spesso usata per descrivere un insieme di idee o atteggiamenti, come "filosofia della vita", "filosofia politica", "filosofia dell'educazione", "filosofia del reggae", ecc. .

Origine della filosofia

La filosofia sorse nell'antica Grecia, intorno al VI secolo aC A quel tempo la Grecia era un importante centro culturale e riceveva influenze da varie parti del mondo.

Così, il pensiero critico ha cominciato a prosperare e molte persone hanno cominciato a cercare risposte al di fuori della mitologia greca. Questo atteggiamento di riflessione che cerca la conoscenza ha significato la nascita della filosofia.

Prima che comparisse la filosofia, Erodoto usava già il verbo filosofar e Eraclito usava il sostantivo filosofo. Tuttavia, diversi autori indicano che Tales of Miletus fu il primo filosofo (senza essere descritto come tale) e Pitagora fu il primo ad essere classificato come filosofo o amante della saggezza.

Vedi anche il significato di Scienze sociali e filosofia antica.

Categorie Popolari

Top