Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Definizione Caratteristiche del dadaismo

Il dadaismo è considerato una delle avanguardie artistiche più estreme del periodo modernista. Creato all'inizio del XX secolo, il movimento aveva come scopo "distruggere l'arte", ripudiando tutti i modelli tradizionali, logici e razionali di produzione in vigore all'epoca.

Fondato da Tristan Tzara (1896 - 1963) e altri artisti, il dadaismo è considerato il precursore dell'arte surrealista tra molti altri generi contemporanei.

Per capire meglio l'essenza di questa avanguardia, controlla alcune delle caratteristiche chiave che definiscono l'arte dadaista.

Rifiuto dei modelli artistici tradizionali e classici

Condividi Tweet Tweet

Katharina Ondulata (1920), Max Ernst

Il dadaismo è emerso nel 1916, durante la prima guerra mondiale (1914-1918), come un grido di protesta contro il modo in cui il mondo capitalista è stato istituito.

Delusi dallo stato dell'arte razionale e istituzionalizzato, gli artisti Dada cercarono di sfigurare le norme che governano il "fare arte".

L'obiettivo era quello di scioccare la borghesia e di imporre un interrogatorio sulle interpretazioni date all'attuale valore artistico (mettendo in dubbio il fatto che l'oggetto artistico è considerato una merce appartenente alle classi più ricche).

Per questo motivo, il movimento dadaista può essere considerato una contro-arte, dal momento che non era inteso per aggiungere qualcosa di nuovo, ma per distruggere l'arte come era noto fino ad allora.

Opposizione al nazionalismo e al materialismo

Le opere dadaiste espressero un'intensa critica del sistema capitalista, così come il populismo estremista che in quel momento stava bollendo in Europa. Questo nazionalismo esacerbato alleato con il capitalismo è stato responsabile del rovesciamento delle guerre che hanno devastato il continente, secondo i difensori del dadaismo.

Quindi, come forma di protesta, gli artisti hanno assunto un ruolo anarchico e irrazionale, criticando il materialismo e il consumismo della società capitalista.

Tutta questa frustrazione e rivolta che i dadaisti provavano per la società borghese si rifletteva nelle opere, che esprimevano una natura aggressiva e instabile.

Decostruzione e disturbo dell'immagine

Condividi Tweet Tweet

The Skat Players (1920), Otto Dix

Dada è un'arte di disordine. Gli artisti di questo movimento non erano interessati alla bellezza estetica del loro lavoro, per non parlare dell'ammirazione della società borghese. Al contrario.

I dadaisti volevano scioccare i borghesi, causando disagio e costringendoli a riflettere sul vero significato dell'arte.

Con la missione di camminare in opposizione alle regole classiche, i dadaisti hanno negato le tecniche, le forme e le materie intese come standard nelle arti di quel periodo.

I titoli delle opere non si sono associati a ciò che è stato presentato, rendendo ancora più difficile l'analisi delle opere dadaiste.

Enfasi sull'assurdità

Condividi Tweet Tweet

Svizzera, luogo di nascita di Dada (1920), Max Ernst

Le figure del dadaismo erano più di natura poetica piuttosto che "meccanica". Ciò significa che le rappresentazioni sono ben lungi dal rappresentare scene ordinarie o letterali, ma piuttosto scuse per episodi di follia, aberrazioni e altre immagini prive di senso.

L'artista ha cercato di costruire le sue opere dalla miscela di bizzarre reinterpretazioni della realtà. Per questo, hanno usato figure fantastiche e scene allucinogene per creare immagini soggettive.

La presenza di rappresentazioni di macchine era usuale, come allusione alle industrie (capitalismo), alle figure antropomorfe e agli aspetti sessuali in diverse opere.

Aggressività verbale

Questa è una delle principali caratteristiche del movimento Dada in letteratura . Come nelle arti plastiche, lo scopo è di decostruire il modello standard.

Per questo, gli autori hanno creato poesie basate su parole disordinate, costruzioni di frasi prive di significato, incoerenze testuali, tra le altre peculiarità che hanno conferito al testo una mancanza di logica e razionalismo.

Uso di oggetti di uso quotidiano nelle opere

Condividi Tweet Tweet

The Source (1917), Marcel Duchamp

Era comune usare vari materiali di uso quotidiano nelle opere dadaiste. I dipinti sono stati fusi con altri elementi, come i collage di carta o l'inserimento di bottiglie, metalli, parti di automobili, ecc.

I dadaisti hanno privilegiato l' uso di oggetti insoliti da associare all'arte e hanno creato le loro opere sulla base di sperimentazione e improvvisazione. In questo modo, miravano a scioccare il pubblico e la critica.

Un esempio famoso è l'opera The Source (1917), di Marcel Duchamp . Questo lavoro consisteva semplicemente nell'esposizione di un orinatoio di porcellana, un oggetto di uso quotidiano, inizialmente non assegnato a una natura artistica.

Pronto da Marcel Duchamp

L'episodio della mostra dell'orinatoio di Duchamp ha rappresentato l'inizio del concetto di ready made, vale a dire la scelta di un oggetto casuale del quotidiano in cui l'artista attribuisce un'interpretazione artistica. Quindi, non è necessario creare o effettuare alcun tipo di intervento sul pezzo, poiché questo sarebbe già una perfetta espressione dell'arte.

Dobbiamo ricordare che per l'arte del dadaismo non si limitava all'estetica, ma solo al campo delle idee e dei concetti che venivano attribuiti agli oggetti.

collage

Tra i vari modi di esprimere l'irrazionalità, il collage fu eletto uno dei più usati tra gli artisti dadaisti.

Alcuni artisti, come il pittore tedesco Max Ernst, per esempio, ritagliavano le immagini dei cataloghi a pezzi e successivamente ricostruivano la figura seguendo un ordine totalmente illogico.

Nella letteratura, era anche comune tagliare parole casuali da un giornale o una rivista che erano poi mescolati e usati per costruire poesie totalmente incoerenti e senza contesto.

Ricetta per fare un poema dadaista, di Tristan Tzara

"Prendi un giornale. Prendi le forbici

Scegli nel giornale un articolo delle dimensioni che desideri dare al tuo poema.

Ritaglia l'articolo

Quindi ritaglia attentamente alcune parole che formano questo articolo e mettile in una borsa. Agitare delicatamente.

Quindi prendi ogni pezzo uno dopo l'altro.

Copia coscienziosamente nell'ordine in cui sono presi dalla borsa. Il poema ti assomiglierà. Ed è uno scrittore infinitamente originale con una gentile sensibilità, anche se è frainteso dal pubblico ".

Evoluto nel surrealismo

Condividi Tweet Tweet

Glass Tears (1932), Man Ray.

Allo scoppio della seconda guerra mondiale il movimento Dada cominciò a declinare, principalmente a causa della paura e della pressione subite dagli artisti d'avanguardia.

Tuttavia, molti dei suoi principi e idee furono trasmessi ai futuri movimenti artistici, come il Surrealismo e la stessa Arte Contemporanea.

Ulteriori informazioni sul dadaismo.

Categorie Popolari

Top