Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Definizione ultrasuono

Cos'è l'ultrasuono:

L'ultrasuono è un suono le cui onde sonore hanno frequenze superiori al limite udibile per gli esseri umani, vale a dire sopra i 20.000 Hz. Per scopi di imaging (ultrasonografia), la frequenza varia da 1 a 10 MHz.

La frequenza del suono umano percepibile varia tra 20 e 20.000 Hz . Al di sotto di questo intervallo c'è l' infrasuoni e sopra, l' ultrasuono .

I dispositivi ad ultrasuoni utilizzano onde meccaniche e longitudinali che viaggiano attraverso la materia per interagire con i tessuti e mostrare le loro caratteristiche specifiche.

Gli ultrasuoni sono quindi composti da onde longitudinali che attraversano il mezzo, vibrano la materia e trasportano l'energia prodotta dalla collisione di molecole e particelle, producendo calore.

Proprietà degli ultrasuoni di base:

  • Si diffonde attraverso fluidi, tessuti e solidi;
  • Presenta diverse velocità di propagazione, secondo il mezzo, essendo questa caratteristica intrinseca al processo di interazione delle onde con il mezzo in particolare;
  • Subisce riflessione e rifrazione alle interfacce, dove si verifica un cambiamento di densità;
  • Quando si diffonde in un mezzo e passa da un mezzo a un altro, subisce sempre un'attenuazione dell'intensità del segnale dovuta agli effetti di assorbimento, riflessione e dispersione.

Velocità di propagazione degli ultrasuoni su supporti diversi (m / s = metri / secondo):

  • Aria: 330 m / s;
  • Acqua: 1500 m / s;
  • Grasso: 1430 m / s;
  • Muscolo: 1620 m / s;
  • Tessili morbidi: 1540 m / s;
  • Osso: 3500 m / s.

ecografia

In medicina, l' ultrasuono o l'ultrasuono è un metodo di imaging che utilizza onde ultrasoniche che, attraverso i tessuti degli organi studiati, ritornano sotto forma di echi, fornendo immagini istantanee durante la procedura.

Top