Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Definizione positivismo

Cos'è il positivismo:

Il positivismo è una corrente di pensiero filosofico, sociologico e politico emerso a metà del diciannovesimo secolo in Francia. L'idea principale del positivismo era che la conoscenza scientifica dovesse essere riconosciuta come l' unica vera conoscenza .

Il principale idealizzatore del movimento positivista fu il pensatore francese Auguste Comte (1798-1857), che guadagnò importanza a livello internazionale tra la metà del XIX secolo e l'inizio del XX secolo. Secondo il positivismo, le superstizioni, le religioni e altri insegnamenti teologici dovrebbero essere ignorati, poiché non contribuiscono allo sviluppo dell'umanità.

Secondo i principi di Comte, le prime idee su quello che sarebbe diventato il positivismo emersero come un ramo dell'Illuminismo, dalle crisi sociali esplose in Europa nel tardo Medioevo e con la cosiddetta "società industriale", segnata da Rivoluzione francese.

Scopri di più sull'Illuminazione.

Il termine "positivo" apparve per la prima volta nell '"Appello ai conservatori", 1855, in cui Comte descrive il significato della Legge dei Tre Stati, cioè le tappe attraverso le quali l'essere umano passa (e passa) in relazione al suo concezioni e valutazioni della vita:

  1. Teologico : la spiegazione dei fenomeni naturali dalle credenze soprannaturali. Cerca di trovare il "senso della vita", in cui la creatività immaginaria e umana si sovrappone alla razionalità.
  2. Metafisico o astratto : è una via di mezzo tra lo stato "teologico" e il "positivismo", poiché l'uomo continua a cercare le stesse risposte alle domande poste nella fase teologica, tuttavia,
  3. Positivo : a questo stadio non interessa i motivi o gli scopi delle cose, ma piuttosto come avvengono; il processo.

Per Comte, le scienze che dovrebbero essere considerate positiviste, poiché si basano solo su analisi e osservazioni scientifiche, sono Matematica, Fisica, Astronomia, Chimica, Biologia e Sociologia, che erano state appena create e sono state studiate da dati statistici .

Caratteristiche del positivismo

Il positivismo ritiene che una teoria può essere data per scontata solo se è provata da valide tecniche scientifiche.

Un'altra caratteristica del pensiero positivista è l'idea della scienza cumulativa, cioè quella interculturale, che raggiunge tutta l'umanità, non importa in quale cultura sia emersa o sviluppata.

L'idea del pensiero positivista era incentrata su sette termini e significati, secondo Comte: reali, utili, giusti, precisi, relativi, organici e comprensivi.

Positivismo in Brasile

Molte persone non lo sanno, ma il testo che appare al centro della bandiera brasiliana - " Ordine e progresso " - era basato su ideali positivisti.

Nella sua frase originale, Comte disse: "amore come principio, ordine come base, progresso come obiettivo". Da questo pensiero emerse la famosa espressione che è stampata nel centro della bandiera brasiliana.

Vedi ulteriori informazioni sulla bandiera brasiliana.

Positivismo giuridico

Il positivismo legale è diverso dal positivismo filosofico, proposto da Comte.

Nella sfera legale, il positivismo è visto come il diritto imposto dalla volontà dell'essere umano, vale a dire, giusta legge positiva.

Il positivismo giuridico elimina qualsiasi ipotesi di coinvolgimento divino nelle azioni umane, così come la natura o la ragione, come argomenta il Jusnaturalismo.

La legge è esercitata oggettivamente, basandosi su fatti reali e scientifici.

Vedi anche il significato di ordine e progresso.

Categorie Popolari

Top