Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Definizione Muro di Berlino

Il Muro di Berlino fu un muro di cemento che iniziò a essere costruito nella città di Berlino e divise la Germania fisicamente e ideologicamente dal 1961 al 1989 in due parti:

  • Repubblica democratica di Germania (usando il regime socialista guidato dall'Unione Sovietica);

Condividi Tweet Tweet

Bandiera della Repubblica Democratica Tedesca (Germania Est)

  • Repubblica federale di Germania (che ha usato il regime capitalista).

Condividi Tweet Tweet

Bandiera della Repubblica Federale di Germania (Germania Ovest)

Costruire il muro di Berlino

Il 13 agosto 1961, Walter Ulbricht, allora presidente della parte orientale della Germania, ordinò a truppe e veicoli dell'esercito di creare una barriera che impedisse il passaggio di qualsiasi civile.

La mattina seguente iniziò la costruzione. Questo inizio non ha preso in considerazione né le strade né gli edifici già esistenti nel luogo.

Mentre tutto accadeva dall'oggi al domani, molte famiglie, amici e vicini furono improvvisamente separati e rimasero per quasi tre decenni.

La parte orientale del paese sosteneva che la costruzione del muro era intesa a proteggere la sua popolazione da elementi fascisti che cospiravano contro la volontà popolare di costruire uno stato socialista nella parte orientale della Germania.

In realtà, il muro fu costruito per evitare la massiccia emigrazione che segnò la Germania dell'Est nel periodo successivo alla seconda guerra mondiale.

La parte tedesca che era sotto il controllo sovietico stava vivendo gravi difficoltà economiche e sociali, e per questo motivo, molte persone hanno cercato di fuggire verso ovest.

Condividi Tweet Tweet

Muro di Berlino nell'anno della sua costruzione (1961)

Lungo la costruzione di 155 chilometri, c'erano oltre 300 torri di osservazione con guardie e una vasta area conosciuta come "banda della morte", costituita da "letti fachiri" (prati con chiodi), fossati anti-veicolo e altri tipi di difese come griglie con allarmi, recinzioni elettriche, filo spinato, pattuglie con cani da guardia e soldati armati.

Divisione del territorio tedesco con il Muro di Berlino

La Germania fu divisa in 4 settori occupazionali dopo la seconda guerra mondiale: sovietica, americana, francese e inglese .

I tre settori occidentali (americano, francese e inglese) erano governati dal capitalismo e dal settore orientale (sovietico), seguito dal socialismo.

Condividi Tweet Tweet

Il muro di Berlino ha creato una barriera tra l'intero lato sovietico e la parte occidentale

Relazione tra il Muro di Berlino e la Guerra Fredda

La costruzione del Muro di Berlino divenne un importante simbolo della Guerra Fredda poiché divideva il territorio tedesco nella Germania occidentale, concentrando le democrazie capitaliste liberali e la Germania orientale, dove si trovavano diversi stati comunisti.

La Germania dell'Est era sotto l'influenza dell'URSS e della Germania occidentale, sotto l'influenza degli Stati Uniti, paesi che in quel momento della storia rappresentavano le due principali potenze mondiali.

La parte orientale era prevalentemente agricola e non era pronta a mettere in pratica i piani stabiliti dall'URSS dopo la guerra.

Il sistema economico e sociale impiantato dai sovietici ha generato risultati insoddisfacenti per la popolazione. Molti cercarono di fuggire verso l'Occidente in cerca di condizioni di vita migliori di quelle che vivevano sotto la politica americana del capitalismo.

Scopri di più sulla guerra fredda, l'Unione Sovietica e il capitalismo.

Caduta del muro di Berlino

Il 9 novembre 1989, la popolazione tedesca fu informata dal Partito Comunista della Germania Est che l'incrocio tra la Germania Est e la Germania Ovest fu liberato.

Condividi Tweet Tweet

Migliaia di persone si sono dirette verso il sito per celebrare e contribuire alla fine della costruzione separatista.

Condividi Tweet Tweet

La popolazione stessa ha iniziato a demolire il muro.

L'evento storico è stato trasmesso in diretta televisiva e accompagnato da persone provenienti da tutto il mondo. Tuttavia, la demolizione ufficiale del Muro di Berlino è iniziata solo il 13 giugno 1990 .

La caduta del muro nel 1989 ha annunciato l'imminente fine della Guerra Fredda, che si è conclusa nel 1991.

L'intero mondo capitalista ha celebrato la caduta del muro, poiché per loro ciò rappresentava una sconfitta del comunismo.

Conseguenze della caduta del muro di Berlino

Le principali conseguenze della caduta del muro di Berlino furono la dissoluzione dell'URSS e la fine della guerra fredda nel 1991, e il reinserimento della Germania.

Negli anni '80, l'Unione Sovietica aveva già dimostrato di non essere più in grado di far fronte alla competitività imposta dal capitalismo americano. I costi della guerra in Afghanistan e il mantenimento del materiale bellico, insieme ad altri problemi economici, mettono fine al blocco comunista.

Con la fine dell'URSS, la Germania fu unificata e divenne un paese più forte.

Scopri di più sul comunismo, le caratteristiche del comunismo, del comunismo e del socialismo.

Curiosità sul muro di Berlino

L'emergere di questa barriera ha dato origine a due territori che praticamente non hanno comunicato.

Vedi sotto alcune curiosità legate al muro di Berlino:

È stato costruito per impedire la partenza di persone professionalmente qualificate

Il lato orientale viveva in condizioni economiche peggiori rispetto a quello occidentale, che era gestito da un sistema capitalista.

Per questo motivo, molte erano le persone che volevano fuggire e provare a vivere una vita migliore nella Germania occidentale.

Una delle ragioni per la costruzione del muro era di frenare l'emigrazione degli abitanti della parte sovietica della città, evitando che l'Oriente fosse fuori passo con professionisti come medici, ingegneri, insegnanti, ecc.

Il muro subì alcuni rinnovamenti nel corso degli anni.

Condividi Tweet Tweet

Immagine del Muro di Berlino nel 1980, già con lastre di cemento

Durante i suoi lunghi 28 anni di esistenza, il Muro di Berlino ha subito numerosi cambiamenti.

Originariamente costruito in modo più semplice, con recinzioni, fili spinati e guarita improvvisata, il muro ha guadagnato una struttura sempre più solida.

Con il passare del tempo, la costruzione iniziò ad avere lastre di cemento e furono distribuite su 300 torri di sorveglianza, dove lavoravano oltre 11.000 soldati.

Caratteristiche del muro di Berlino

Il Muro di Berlino era un edificio di 155 km, lungo il quale c'erano oltre 300 torri di osservazione con guardie.

Le pareti, inizialmente formate da muri, sono state riformate nel corso degli anni con lastre di cemento armato, ecc., Al fine di aumentare la resistenza.

Per evitare la fuga di abitanti che vivono sull'altro lato, una grande area è stata creata vicino al muro con chiodi, griglie con allarmi, recinzioni elettriche, fili spinati, ecc.

Molti sono morti mentre cercavano di spostarsi dall'altra parte del Muro di Berlino

Durante i quasi tre decenni di esistenza del muro, oltre centomila persone hanno rischiato la vita cercando di attraversare.

Secondo il Registro centrale di stato e il crimine istituzionale, che si trova nella città di Salzgitter, il bilancio delle vittime è di circa 872 persone, contando non solo fuggiaschi ma anche soldati.

Condividi Tweet Tweet

Memoriale del Muro di Berlino con foto delle vittime

Questo numero, tuttavia, è ancora oggetto di domande e discussioni fino ad oggi.

Oltre a tutti gli apparati progettati per fermare i fuggiaschi (come recinzioni elettriche, chiodi, cani da guardia, ecc.), Ai soldati responsabili della sorveglianza fu ordinato di sparare a chiunque avesse osato sfidare i limiti imposti dal muro, che divenne noto come "Ordine 101".

Le ultime due persone a perdere la vita cercando di attraversare il muro furono Chris Gueffroy (21 giugno 1968 - 6 febbraio 1989), che fu colpito con dieci colpi di arma da fuoco dai soldati della sorveglianza e Winfried Freudenberg (29 agosto 1956 - 8 marzo 1989), che ha cercato di attraversare il muro in un pallone e fu trovato senza vita in un giardino di un villaggio, dopo la caduta dei trasporti.

Condividi Tweet Tweet

Chris Gueffroy a sinistra e Winfried Freudenberg a destra

Era possibile spostarsi dall'altra parte del muro in punti specifici

Per quanto incredibile possa sembrare, è stato possibile attraversare il muro in posti specifici.

C'erano in tutto otto passaggi, ma erano ammessi solo a Berlino Ovest, tedeschi occidentali, tedeschi occidentali e impiegati alleati a Berlino Est, cittadini della Repubblica Democratica Tedesca e cittadini di altri paesi socialisti a Berlino Ovest, a condizione che avessero i permessi necessari .

Il punto di passaggio più famoso era un avamposto militare chiamato Checkpoint Charlie.

Il muro di Berlino in questi giorni

Poiché il rovesciamento del muro di Berlino ha avuto la diretta partecipazione della popolazione locale, molte persone hanno conservato pezzi dell'edificio come souvenir.

Ancora oggi è possibile trovare coloro che mettono all'asta questi ricordi.

Alcuni dei pezzi possono anche essere trovati in vendita nei negozi di souvenir per turisti.

Categorie Popolari

Top