Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Definizione wormhole

Cos'è un wormhole:

I fori dei lombrichi (o ponti Einstein-Rosen) sono, teoricamente, specie "tunnel" che interconnettono due diversi punti nello spazio-tempo.

I buchi dei lombrichi sono ipotetiche strutture spaziali, cioè non hanno ancora dimostrato la loro esistenza. Tuttavia, sebbene improbabile, il fenomeno è considerato valido e coerente dalla Teoria della Relatività di Einstein e da tutti gli studi che lo hanno seguito, essendo finora molto esplorato dalla scienza.

Considerando che i wormhole funzionano, in teoria, come scorciatoie tra due diversi punti dello spazio-tempo, l'attraversamento di essi permetterebbe di percorrere distanze estremamente lunghe in breve tempo. Inoltre, si ritiene che il fenomeno renderebbe possibili viaggi nel passato, nel futuro e persino in altri universi.

Struttura di un wormhole

Rappresentazione visiva di un wormhole. Il fenomeno interconnette due diversi punti nello spaziotempo.

Nel 1916, il fisico Ludwig Flamm concluse che un buco nero (un corpo celeste con un campo gravitazionale così forte che nessuna particella può sfuggire) potrebbe essere interconnesso con un buco bianco (attraverso il quale nulla può entrare, basta andarsene). Questa connessione sarebbe realizzata attraverso un conduttore, che formerebbe una sorta di tunnel.

Nel 1935, insieme al fisico Nathan Rosen, Einstein usò la Teoria della Relatività per proporre l'esistenza di "ponti" tra due punti dello spazio-tempo, migliorando gli studi di Ludwig. Queste strutture erano chiamate "ponti di Einstein-Rosen" o fori di tunnel spaziale.

Oggigiorno, sebbene la scienza creda che l'ingresso più probabile di un wormhole sia un buco nero, il fatto che il wormhole abbia già dimostrato la sua esistenza dimostra che i due fenomeni non sono necessariamente interconnessi.

I wormholes più probabili sarebbero di dimensioni microscopiche. Tuttavia, è possibile avere wormhole che si sono espansi dalla formazione dell'universo. Gli ingressi sarebbero sferici e il tunnel si estenderebbe direttamente da un'estremità all'altra, sebbene le equazioni permettano di fare deviazioni.

Tipi di wormhole

Ci sono tre tipi principali di buchi di lombrichi studiati dalla fisica: da Schwarzschild, Lorentzians ed Euclidians.

Wormholes of Schwarzschild

I wormhole di Schwarzschild sono studiati dalla relatività generale e consistono in wormhole "singlehand", cioè, è possibile entrare, ma non è possibile andarsene. Si ritiene che possano esistere al centro di buchi neri o buchi bianchi.

I wormhole di Schwarzschild sono estremamente instabili e, in teoria, collassano immediatamente dopo la loro comparsa.

Wormhole Lorentzian

I wormhole Lorentziani sono il tipo più comune studiato dalla relatività generale e interpretato dalla fantascienza. Questi sono wormhole trasportabili, la cui traversata permetterebbe di viaggiare nel tempo e nello spazio.

Wormholes euclidea

I wormholes euclidei sono studiati in fisica quantistica e sono scarsamente conosciuti, dal momento che il loro concetto di base implica una conoscenza avanzata della meccanica quantistica.

La scienza classifica anche i buchi del lombrico nell'iniverso intra (che interconnette due punti diversi all'interno dello stesso universo) e l'inter-universo (capace di interconnettere diversi universi).

Differenza tra wormhole e buco nero

I wormhole e i buchi neri sono diversi fenomeni. Mentre i primi sono ancora ipotetici, i buchi neri hanno avuto la loro provata esistenza.

Si pensa che i buchi di lombrichi siano specie di tunnel che collegano due punti diversi nello spazio-tempo. Le loro caratteristiche e proprietà sono altamente incerte e teoriche, ma gli studi sviluppati indicano che, se esistessero, funzionerebbero come scorciatoie tra luoghi e tempi diversi nello spazio-tempo.

I buchi neri sono enormi fenomeni spaziali, solitamente formati dal collasso delle stelle. Quando questi corpi celesti esplodono, viene rilasciata un'enorme quantità di energia e l'intera massa della stella viene compressa nel suo nucleo, dando origine a un buco nero.

I buchi neri hanno il campo gravitazionale così forte che nemmeno la luce può sfuggire. Per questo motivo, il fenomeno è invisibile, ma la sua esistenza è già dimostrata dagli effetti gravitazionali causati intorno ad esso.

Scopri di più sul significato del Black Hole.

È possibile attraversare un wormhole?

Sebbene la fantascienza esplori molto l'idea di attraversare wormhole per viaggiare nello spazio e nel tempo, la scienza considera estremamente improbabile l'esistenza di wormhole trasponibili (il cui attraversamento è possibile).

In primo luogo, la dimensione microscopica dei fori dei lombrichi rende impossibile l'uso di questi. Quindi, anche se fosse stata identificata l'esistenza del fenomeno, sarebbe necessario che il fenomeno fosse sufficientemente dilatato perché un corpo potesse attraversarlo.

Le teorie dimostrano anche che i wormhole sono altamente instabili e collassabili in qualsiasi momento, rendendo ancora più difficile identificarli. Pertanto, si ritiene che grandi quantità di materia esotica (materiale con proprietà diverse da quelle note alla scienza) sarebbero necessarie per stabilizzare il fenomeno.

Sebbene l'uso di buchi di lombrichi sia estremamente improbabile, studi condotti nel corso degli anni dimostrano che l'impresa è matematicamente possibile, con la giusta tecnologia.

La possibile esistenza di buchi di lombrichi è rafforzata dal fatto che gli scienziati spagnoli sono stati in grado di creare artificialmente il fenomeno sulla base delle teorie di Einstein e sono stati in grado di trasportare campi magnetici attraverso di esso.

Il tempo viaggia attraverso wormhole

In teoria, il viaggio nel tempo sarebbe possibile attraverso il foro trasportabile del lombrico. Per fare ciò, sarebbero necessari i seguenti passaggi:

  1. L'accesso alla mia buca dovrebbe essere accelerato il più vicino possibile alla velocità della luce e riportato al punto di origine.
  2. L'uscita dovrebbe essere spostata più vicino a un oggetto con un campo gravitazionale più forte.

L'ipotesi prende in considerazione gli effetti della dilatazione temporale temporale causata dai campi gravitazionali. Quindi, il tempo all'uscita del wormhole sarebbe passato più lentamente che all'ingresso, consentendo così viaggi nel passato.

Categorie Popolari

Top