Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Definizione Imperativo categorico

Qual è l'imperativo categoriale:

L'imperativo categorico è un concetto di filosofia sviluppato dal filosofo Immanuel Kant, il quale sostiene che ogni essere umano dovrebbe agire secondo i principi morali.

Immanuel Kant

Per Kant, un imperativo è qualsiasi piano indicativo che una determinata azione debba essere messa in pratica, che sia sottoposta ad analisi.

Il concetto di imperativo analizza la motivazione che porta l'essere umano ad agire in diverse situazioni della vita.

Diversi imperativi kantiani

Immanuel Kant ha diviso il concetto di imperativo in due filoni: imperativo categorico e imperativo ipotetico .

Imperativo categorico

L'imperativo categorico ha come concetto centrale il senso della moralità, i principi e il rispetto.

Ogni e qualsiasi azione messa in pratica considera non solo l'obiettivo che mira, ma anche il modo in cui tale obiettivo viene raggiunto.

Oltre ad essere fondamentale che nessuno è danneggiato, è importante che la condotta di coloro che esercitano l'azione abbia una preoccupazione morale intrinseca, che è indipendente dalla punizione o da qualsiasi altro tipo di danno.

L'imperativo categorico sostiene che gli individui dovrebbero agire in conformità con ciò che vorrebbero vedere come legge universale, cioè, non dovrebbero fare agli altri ciò che non vorrebbero che gli altri facessero a loro. A causa di questo concetto di legge, l'imperativo categorico è stato anche designato come un imperativo universale .

Esempio di imperativo categorico

Non guidare ad alta velocità .

Si noti che nella frase sopra, la coscienza morale della persona che pronuncia la frase sa che non guidare ad alta velocità è un dovere; è un modo per non rischiare la vita e non la vita degli altri, è essere responsabili verso se stessi e verso il prossimo.

Questo da solo è sufficiente per mettere in pratica l'azione di non guidare ad alta velocità. Si noti che non vi sono preoccupazioni riguardo alla punizione che può essere applicata se questo dovere non è soddisfatto.

Indipendentemente dalla punizione, la motivazione per l'azione è la preoccupazione morale e non la paura di una possibile ammenda.

Importanza dell'imperativo categorico

Il concetto di imperativo categorico è di grande importanza nell'ideale di una vita armoniosa nella società, poiché difende che tutte le persone si comportano eticamente e moralmente e agiscono senza danneggiare o approfittare degli altri.

La filosofia dell'imperativo categorico predica che questo dovrebbe essere messo in pratica per una questione di coscienza e dovere morale, non per il timore di ricevere una punizione se qualcuno è in un modo contrario a ciò che è considerato corretto.

Il più grande vantaggio di mettere in pratica questa filosofia è una pacifica convivenza sociale, poiché la massima della vita di tutti i giorni non ha a che fare con gli altri ciò che non si vuole fare a se stessi.

Imperativo ipotetico

L'imperativo ipotetico è un concetto totalmente opposto all'imperativo categorico.

L'idea centrale dell'imperativo categorico è seguire un'idea come modo per raggiungere un determinato scopo. Esiste una relazione diretta tra azione e scopo, ovvero, per x essere raggiunto, e deve essere fatto.

Questo imperativo è chiamato ipotetico perché l'azione necessaria per raggiungere la fine può o non può essere messa in pratica, a seconda della volontà e delle inclinazioni di chi alla fine la eserciterà.

Non è importante, tuttavia, se questo scopo segue i principi di moralità ed etica. L'obiettivo è quello di avere un obiettivo e agire in un modo che ti conquisterà, indipendentemente dalle circostanze e da tutto il resto.

Esempio di imperativo ipotetico

Se non vuoi pagare una multa, non guidare ad alta velocità.

Si noti che nella frase sopra, la preoccupazione principale dell'individuo è il mancato pagamento della multa.

La preoccupazione morale per la propria integrità o integrità fisica non esiste. Ciò che lo rende "attento" è l'ipotesi di essere arrestato piuttosto che il senso di responsabilità.

Ulteriori informazioni su imperativo.

I principi di Kantian

Secondo Kant, la moralità dell'essere umano non dipende o è correlata all'esperienza che sperimenta, cioè, è una capacità che è già nata con l'essere umano; è innato.

Pertanto, tutte le persone sono in grado di distinguere ciò che è giusto da ciò che è sbagliato.

L'etica kantiana è totalmente radicata nell'imperativo categorico.

La morale kantiana non tollera atteggiamenti e azioni motivati ​​da interessi perché si basa sul dovere di agire moralmente.

Ulteriori informazioni su morale ed etica.

Curiosità su Immanuel Kant

Il padre di Kant era conosciuto per essere un uomo che predicava la verità sopra ogni cosa.

È possibile rendersi conto dai suoi principi di etica e morale che Kant è stato direttamente influenzato dall'austerità etica del padre.

Lo stesso filosofo espresse persino attraverso la sua scrittura che, nella casa di suo padre, non c'era mai spazio per nulla che si opponesse alla decenza e alla veracità.

Categorie Popolari

Top