Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Definizione Profitto presunto

Qual è il profitto presunto:

Utile presunto è il nome dato a un tipo di tassazione relativa a persone giuridiche (società), cioè è un tipo di calcolo utilizzato come base per la riscossione di una tassa.

Si presume che il calcolo sia effettuato a partire da un valore di profitto prefissato e approssimativo, non necessariamente corrispondente al valore del profitto effettivo dell'azienda.

Il profitto presunto è utilizzato per le persone giuridiche, essendo la base di calcolo per l'imposta sul reddito delle società (IRPJ) e per il contributo sociale sul reddito netto (CSLL) delle società.

Come viene calcolato il profitto presunto?

Per calcolare il tasso di profitto presunto, vengono utilizzate percentuali standardizzate, già precedentemente definite dalla legge sui valori che corrispondono al ricavo operativo lordo (ROB) della società. I ricavi operativi lordi corrispondono all'importo ricevuto dalla vendita dei servizi o dei prodotti della società.

L'importo dell'imposta da pagare è variabile, calcolato in base al tipo di attività di ciascuna società.

Come può una società optare per un presunto profitto?

Il requisito principale che definisce se una società può essere inclusa o meno in questa categoria di tassazione è l'importo della sua fatturazione annuale. Nel caso del profitto presunto, le entrate non possono superare R $ 78 milioni all'anno.

L'opzione per la tassazione in questa categoria deve avvenire al momento della costituzione della società. Se una società non ha optato per il profitto presunto o desidera scambiarsi per un altro regime fiscale, può effettuare la modifica all'inizio dell'anno fiscale.

Quali sono le tasse pagate sul profitto presunto?

Nel profitto presunto, vengono pagate quattro imposte: Imposta sul reddito delle società (IRPJ), Contributo sociale sul reddito netto (CSLL), Programma di interazione sociale (PIS) e Contributo per il finanziamento della sicurezza sociale (COFINS).

Imposta sul reddito - Entità legale (IRPJ)

L'IRPJ è calcolato trimestralmente, ovvero ogni tre mesi. Di norma, deve essere pagato in un'unica soluzione fino all'ultimo giorno lavorativo del mese successivo al periodo stabilito. Le date predefinite per il calcolo sono: 31 marzo, 30 giugno, 30 settembre e 31 dicembre.

Le tariffe dell'IRPJ variano tra l' 1, 6% e il 32% rispetto al valore delle entrate della società. Per facilitare il calcolo, deve essere utilizzata la tabella delle tasse per il profitto presunto. I seguenti indici sono usati per calcolare l'IRPJ:

Tasso di IRPJTipo di attività dell'azienda
1, 6%Aziende che rivendono carburante o gas naturale
8%Tutte le aziende che non rientrano nelle altre categorie
16%Aziende che forniscono servizi di trasporto (ad eccezione del trasporto merci) o servizi generali fino a un reddito lordo di 120 mila R $ all'anno
32%Aziende che svolgono attività commerciali o servizi di amministrazione, affitto di beni immobili, mobili, cessione di diritti o prestazione di servizi

Contributo sociale sul reddito netto (CSLL)

Anche il contributo sociale sul reddito netto viene calcolato ogni tre mesi, in percentuali del 12% o del 32% . I seguenti indici sono utilizzati per calcolare il CSLL:

Tasso CSLLTipo di attività dell'azienda
12%Tutte le aziende che non rientrano nella categoria di seguito
32%Aziende che svolgono attività commerciali o servizi di amministrazione, affitto di beni immobili, mobili, cessione di diritti o prestazione di servizi

Programma di interazione sociale (PIS) e contributo per il finanziamento della sicurezza sociale (COFINS)

PIS e COFINS, a differenza di IRPJ e CSLL, vengono calcolati ogni mese sul valore delle entrate lorde della società. Per PIS, viene utilizzato il tasso dello 0, 65% al ​​mese e per COFINS è del 3% al mese.

Entrambi sono contributi sociali. Il PIS viene utilizzato per il pagamento dell'assicurazione contro la disoccupazione e dei bonus salariali. COFINS è utilizzato per finanziare le attività di sicurezza sociale, tra cui sanità pubblica, sicurezza sociale e assistenza sociale.

Qual è la differenza tra profitto presunto e profitto effettivo?

Sia il profitto presunto che il profitto effettivo sono forme di tassazione ai fini del pagamento delle imposte delle persone giuridiche. La differenza tra gli utili effettivi e presunti è correlata al calcolo del valore riferito al profitto dell'azienda .

Nel profitto presunto, il calcolo viene effettuato sulla base di un valore precedentemente stabilito, che non indica il valore effettivo del profitto dell'azienda.

Nel profitto reale, il valore utilizzato corrisponde all'utile netto dell'azienda, definito dopo due calcoli.

Ulteriori informazioni su Real Profit.

Innanzitutto, le entrate totali dell'azienda sono calcolate durante l'anno, cioè l'importo totale ricevuto dalla vendita di prodotti o dalla prestazione di servizi. Da questo importo vengono detratte le spese e gli altri costi dell'azienda. L'importo risultante da questo conto è il profitto effettivo della società, che verrà utilizzato come base per il calcolo delle imposte dovute.

Scopri di più su PIS e COFINS e vedi anche i significati di Profit, Tax e Reddito.

Categorie Popolari

Top