Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Definizione 6 principali tipi di pregiudizio

Il pregiudizio è un'opinione preconcetta su una persona, un fatto o una situazione . Ha origine in un giudizio di valore che è determinato senza riflessione o conoscenza del soggetto e, per questo motivo, non ha alcun ragionamento.

Il pregiudizio è un'idea semplicistica su un soggetto o una persona, cioè, è un'idea predeterminata che non viene valutata da un pensiero più critico. Spesso è un'idea che si basa sulla mancanza di conoscenza di un argomento, non riflette la realtà.

Conosci ora alcuni dei principali tipi di pregiudizio.

1. Pregiudizio razziale

Condividi Tweet Tweet

Il pregiudizio razziale è l'idea che le persone di una razza siano superiori alle altre. È caratterizzato da un sentimento di discriminazione nei confronti di persone appartenenti a un altro gruppo etnico o altra razza, essendo la discriminazione dovuta al fatto che se considerato l'altro inferiore.

Il pregiudizio di razza o etnia è chiamato razzismo ed esiste in tutto il mondo. Una delle manifestazioni più comuni di questo pregiudizio riguarda i neri. Tuttavia, ci sono altre forme di manifestazione parziale, come accade con gli stranieri in un paese diverso dal loro luogo di nascita. In questo caso il pregiudizio è chiamato xenofobia.

È importante dire che la denominazione di pregiudizio razziale non è la più adeguata, sebbene sia ampiamente usata, poiché le razze umane non esistono.

In questo caso, il più corretto è fare riferimento a diversi gruppi etnici o etnici, che sono gruppi di persone che hanno la stessa nazionalità o che si identificano per questioni culturali o storiche.

Ecco alcuni momenti importanti nella lotta contro il pregiudizio e il razzismo e maggiori informazioni sul pregiudizio razziale e la xenofobia.

2. Pregiudizio sociale

Questo tipo di pregiudizio è anche chiamato pregiudizio della classe sociale, cioè è legato al sentimento di pregiudizio legato allo status sociale occupato da una persona. È un pregiudizio che di solito si adatta al divario tra ricchi e poveri. Tuttavia, questo pregiudizio può verificarsi anche tra le persone che appartengono alla stessa classe sociale.

Pertanto, il pregiudizio sociale può essere correlato al livello di scolarizzazione, con standard di vita, reddito, tra gli altri. Non si riferisce solo a questioni relative al tenore di vita e alla possibilità di accesso ai beni, ma anche all'istruzione, alla professione, all'accesso alla cultura, cioè a tutti gli aspetti di una posizione sociale.

Il pregiudizio sociale, come altre manifestazioni pregiudiziali, è solitamente motivato da un sentimento di superiorità da persona a persona. In questo caso, si immagina che vi sia superiorità della persona mantenendo un maggiore potere d'acquisto o occupando uno status sociale più elevato.

Il pregiudizio della classe sociale, come gli altri, può manifestarsi con reazioni di intolleranza e difficoltà di convivenza con individui che non appartengono allo stesso gruppo sociale.

3. Pregiudizio religioso

Condividi Tweet Tweet

Il pregiudizio della religione si verifica quando c'è un senso di disprezzo, svalutazione o superiorità di una persona rispetto a un'altra. La motivazione di questo sentimento è legata alla religione, alla fede o ad un insieme di credenze.

Il pregiudizio religioso si manifesta anche attraverso atteggiamenti di mancanza di tolleranza verso le credenze altrui, ed è quindi chiamato intolleranza religiosa .

Questo tipo di pregiudizio, a seconda dell'intensità che accade, può generare manifestazioni violente, persecuzioni, guerre e attacchi terroristici. Ci possono essere molti casi di conflitto che si verificano in periodi precedenti, come nel Medioevo. Più recentemente, casi in Medio Oriente e in alcuni paesi del continente europeo come l'Olocausto in Germania (1933 - 1945) possono essere esempi.

4. Pregiudizio dell'orientamento sessuale

Il pregiudizio sull'orientamento sessuale è un giudizio basato su idee preconcette su persone appartenenti alla comunità LGBT. Questo gruppo comprende lesbiche, gay, bisessuali e transessuali (o transgender).

Il pregiudizio sull'orientamento sessuale, chiamato anche omofobia, è il sentimento di repulsione o avversione nei confronti delle persone omosessuali. Spesso possono avere motivazioni religiose o culturali e hanno di conseguenza atti di intolleranza e violenza contro gli omosessuali.

I crimini motivati ​​dal pregiudizio dell'orientamento sessuale sono considerati una violazione (mancanza di rispetto) dei diritti umani. Per aiutare a combattere questo pregiudizio, le Nazioni Unite (ONU) hanno creato la Giornata internazionale contro l'omofobia, segnata il 17 maggio.

Scopri di più sul significato dell'omofobia e conosci alcuni dei momenti più importanti della lotta all'omofobia.

5. pregiudizio di genere

Condividi Tweet Tweet

Il pregiudizio di genere è l'idea che una persona, a causa dell'appartenenza ad un particolare genere, abbia meno valori o abilità di altri. Questo tipo di pregiudizio è molto comune in relazione alle donne, essendo specificamente chiamato misoginia.

La misoginia è il sentimento di odio o disprezzo verso le donne, quindi basato sull'idea che le donne hanno capacità inferiori alle capacità degli uomini.

La misoginia è responsabile di molti dei crimini del femminicidio, che è la tipizzazione criminale data agli omicidi in cui le vittime sono donne. Il femminicidio è qualificato in questo modo quando è dimostrato che le cause che hanno motivato il crimine sono legate allo status delle donne o ad altre questioni relative al genere.

Maggiori informazioni su Misogyny e Feminicide.

6. Pregiudizio della lingua

Il pregiudizio linguistico è definito come pregiudizio tra persone che parlano la stessa lingua, ma con differenze che possono esistere per diverse ragioni. Il pregiudizio linguistico può manifestarsi come mancanza di rispetto per l'accento, per il modo in cui il linguaggio si articola, per gli errori grammaticali o per l'uso delle espressioni regionali.

Il Brasile, ad esempio, a causa dell'estensione territoriale, ha innumerevoli accenti e modi di parlare, a causa delle diverse regioni. Tuttavia, non si può dire che il portoghese parlato in una regione sia più corretto di un altro. Sono, quindi, solo differenze regionali .

È importante sapere che tutte le lingue hanno variazioni tra le persone che parlano, a causa della regione, del gruppo sociale, del tipo di istruzione scolastica o dell'età.

Queste differenze devono essere considerate e comprese e non rappresentano necessariamente la predominanza di un formato linguistico rispetto a un altro.

Secondo il linguista Marcos Bagno, che ha scritto il libro Prejudice Linguistic: che cos'è, come viene fatto, questo pregiudizio motiva l'aumento dell'esclusione sociale.

Maggiori informazioni su Language Prejudice.

Messaggi Popolari, 2019

PVC

Categorie Popolari

Top