Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Definizione danza

Cos'è la danza:

La danza è l'arte di muovere espressivamente il corpo seguendo movimenti ritmati, di solito al suono della musica.

I popoli primitivi iniziarono l'arte della danza e la praticarono in diverse occasioni: nel periodo dei raccolti, nei rituali degli dei, nel tempo della caccia, nei matrimoni, nei momenti di gioia o tristezza, o persino in omaggio a Madre Natura. È considerata la più completa delle arti, perché coinvolge elementi artistici come musica, teatro, pittura e scultura, essendo in grado di esprimere sia le emozioni più semplici che quelle più forti.

Il significato della danza va oltre l'espressione artistica e può essere visto come un mezzo per acquisire conoscenza, come opzione per il tempo libero, fonte di piacere, sviluppo della creatività e importante forma di comunicazione. Attraverso la danza, una persona può esprimere il suo stato mentale. La danza può essere accompagnata da percussioni o strumenti melodici o leggendo diversi testi.

La danza ha avuto una forte influenza sulle società nel corso dei secoli. Come modo di socializzare e diffondere la cultura, ha fornito al mondo la conoscenza della diversità culturale di diversi popoli in tutto il mondo, specialmente attraverso le danze popolari.

Nelle scuole, la danza fa parte dell'area di educazione fisica. Come disciplina accademica, la danza integra diversi corsi universitari legati alle arti e agli studi umanistici. È anche una modalità ampiamente praticata nelle palestre e nei club per il mantenimento della salute fisica e mentale.

Il ballo del ventre era praticato originariamente da donne provenienti dal Nord Africa e dall'Asia occidentale e meridionale. Questo tipo di danza ha come caratteristica principale il movimento ritmico dei fianchi e dei muscoli dell'utero. In origine, questa danza era parte integrante del rituale della fertilità, tuttavia, al giorno d'oggi il legame con la fertilità non è così comune, essendo visto come un'espressione artistica, culturale e professionale.

Ci sono vari tipi di danza come il ballo di strada, il funk, il kuduro, che sono tipi di danza popolare. Le danze popolari sono danze specifiche di un particolare paese e cultura. Ci sono un così gran numero di danze popolari che è difficile ottenere una lista completa di tutte.

Il programma " Celebrity Dance " è un programma in cui i concorrenti sono celebrità e devono preparare spettacoli in diversi tipi di danza, valutati da una giuria e dagli spettatori.

" Entrare nella danza " è un termine popolare che significa essere coinvolti in qualche argomento, facendo parte di alcuni affari rischiosi.

Ballo da sala

Le danze da sala sono apparse in Italia tra il XV e il XVI secolo e sono caratterizzate da movimenti precisi ed eleganti. Dal diciassettesimo secolo la danza da sala in stile francese acquistò più popolarità e con la Rivoluzione Francese persero l'aspetto cerimoniale, diventando più liberi.

L'influenza del continente americano nel ballo da sala si è rafforzata nel XX secolo, con balli come il tango (Buenos Aires), il fox-trot, il charleston, la rumba, ecc. Dopo la seconda guerra mondiale, divenne noto mambo, cha-cha-cha, samba e twist .

Origine e storia della danza

La danza è una delle più antiche espressioni di sentimenti usati dall'uomo. Nel periodo Paleolitico è possibile trovare dipinti di persone che ballano. Ci sono anche diverse pitture rupestri preistoriche in cui compaiono manifestazioni di danze nella ruota e nelle file.

Nei tempi antichi, la Bibbia si riferisce a varie danze sacre o profane, come il re Davide (2 Samuele 6:14) e i profeti di Baal (1 Re 18:26). In Egitto c'erano danze funebri, danze della messe e danze di culto (ad esempio nel culto di Osiride).

Il cristianesimo ha cercato di combattere la danza come un rituale dell'idolatria. Nonostante questo, la Chiesa non proibì tutte le forme di danza, e furono permesse alcune danze fatte in processione.

Durante il Rinascimento, molte danze popolari divennero più stilizzate e le scuole di danza artistica emersero dal XV secolo.

Categorie Popolari

Top