Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Definizione psicologia

Cos'è la psicologia:

La psicologia è lo studio scientifico dei processi mentali e del comportamento dell'essere umano e le loro interazioni con l'ambiente fisico e sociale. L'obiettivo della psicologia è diagnosticare, prevenire e trattare i disturbi emotivi e le malattie mentali .

La psicologia cerca di descrivere sentimenti, emozioni, pensieri, percezioni e altri stati motivanti del comportamento umano. Per questo, lo psicologo ( psicologo professionista) utilizza metodi in grado di analizzare i fenomeni comportamentali e psichici dei pazienti. I comportamenti degli animali, d'altra parte, sono studiati dall'etologia.

La maggior parte delle indagini in Psicologia sono realizzate attraverso il metodo di osservazione, essendo l'osservazione sistematica, delimitata dalle condizioni di ciò che si vuole osservare, il più usato. In alcuni casi, l'osservazione è occasionale, cioè non segue un piano prestabilito.

La parola psicologia deriva dal greco termini psico (anima o attività mentale) e logia (studio).

Secondo lo psicologo austriaco H. Rohracher, la psicologia "è la scienza che indaga i processi e gli stati coscienti, così come le loro origini ed effetti" . Questa definizione indica chiaramente la difficoltà di coprire tutti i fenomeni psichici in un unico concetto.

Due aspetti fondamentalmente diversi sono possibili e giustificabili: quello delle scienze naturali, che cerca una spiegazione causale, e quello delle scienze filosofiche, che richiede una spiegazione del significato.

Corso di psicologia

La persona interessata a perseguire una carriera professionale come psicologo deve completare un corso di alta formazione in psicologia presso un'università che è ufficialmente convalidata dal Ministero della Pubblica Istruzione (MEC).

Il corso di psicologia ha una durata media di 5 anni negli istituti di istruzione superiore brasiliani.

Il simbolo universale della psicologia è rappresentato dalla ventesima lettera dell'alfabeto greco: psi.

Lo psicologo sarà in grado di esercitare la sua professione solo dopo essere stato regolarmente iscritto al Consiglio Regionale di Psicologia.

Che cosa studia la psicologia?

La psicologia è una scienza incentrata sui fenomeni comportamentali e sui processi mentali degli esseri umani. In altre parole, consiste in uno studio di come l'individuo manifesta le sue emozioni, i suoi valori e le sue idee, e di come questi influenzano la sua salute mentale e fisica.

Da varie tecniche di analisi, lo psicologo è in grado di rilevare malattie e disturbi mentali o comportamenti. È anche in grado di aiutare il paziente a interpretare i propri sentimenti e guidarli a comprendere le proprie emozioni.

Principali approcci alla psicologia

Gli approcci psicologici sono modelli referenziale-teorici su cui gli psicologi fanno affidamento quando sviluppano il loro lavoro interpretativo sui processi mentali analizzati.

Esistono diverse scuole e approcci psicologici. Di seguito sono riportati alcuni dei più popolari e importanti della psicologia moderna:

strutturalismo

Questo è considerato da molti come l' approccio di primo pensiero della psicologia moderna . Lo strutturalismo fu creato da Wilhelm Wundt (considerato il "padre" della psicologia come scienza), sebbene questo termine sia stato attribuito solo anni dopo da Edward Titchener.

L'obiettivo principale dello strutturalismo era usare la tecnica dell'introspezione nel tentativo di frammentare i processi mentali. In questo modo, questi sono stati ridotti ad elementi più semplici e meno complessi da analizzare.

Questa scuola di pensiero presentava una serie di fallimenti, principalmente nell'applicazione dell'introspezione come metodo scientifico totalmente valido. Pertanto, lo strutturalismo cessò di essere applicato a partire dalla metà del XX secolo.

Ulteriori informazioni sullo strutturalismo.

gestalt

Conosciuto anche come Psicologia della forma, questo approccio ha iniziato a svilupparsi nei primi anni del XX secolo, attraverso gli psicologi Kurt Koffka, Wolfgang Köhler e Max Werteimer.

La Psicologia della Gestalt mira a comprendere le parti del processo mentale dall'analisi e dall'interpretazione dell'insieme totale. Cioè, rappresentava una diretta opposizione all'Atomismo, che era inteso a comprendere il tutto attraverso le parti.

Questo nuovo approccio psicologico si basa sulle cosiddette Basic Laws of Gestalt, che continuano ad essere utilizzate nella psicologia contemporanea.

Ulteriori informazioni su Gestalt.

Comportamentismo (psicologia comportamentale)

Questo approccio, noto anche come comportamentismo, presenta una tecnica contraria allo strutturalismo e al funzionalismo. Accanto alla psicoanalisi e alla Gestalt, il comportamentismo è considerato uno dei principali approcci della psicologia contemporanea.

Il focus della psicologia comportamentale è il comportamento dell'individuo in analisi. In breve, questo metodo si basa principalmente sull'osservazione dei comportamenti oggettivi dell'oggetto analizzato. Gli aspetti introspettivi e filosofici della persona (coscienza e sentimenti, per esempio) vengono scartati, concentrandosi solo sul comportamento umano.

Scopri di più sul comportamentismo.

psicanalisi

Uno degli approcci più noti alla psicologia, principalmente a causa dello psicologo che ha sviluppato questo metodo clinico: Sigmund Freud.

La psicoanalisi si concentra sull'analisi dell'inconscio umano come mezzo per comprendere i processi mentali della persona. In questo modo, questo studio, che divenne noto come "teoria dell'anima", si concentra sulla relazione tra l'inconscio e i sentimenti e i comportamenti di un dato individuo.

Scopri di più sulla psicoanalisi e lo psicoanalista.

Aree di Psicologia

Molte persone confondono gli approcci psicologici con le aree di competenza che potrebbe avere uno psicologo. Le aree della psicologia rappresentano i vari campi di lavoro che il professionista può praticare la pratica psicologica. Tra alcuni dei principali, evidenzia:

Psicologia sociale

La psicologia sociale è la branca della psicologia che ha raggiunto il massimo sviluppo nella prima metà del ventesimo secolo. Il suo scopo è studiare il comportamento sociale degli esseri umani nel contesto di gruppi e approcci a fenomeni come l'incontro sociale, l'interdipendenza e l'interazione sociale.

Scopri di più sulla psicologia sociale.

Psicologia organizzativa

In relazione alla psicologia del lavoro, la psicologia organizzativa studia i fenomeni che si verificano nel contesto di organizzazioni e istituzioni. Include anche situazioni nel processo lavorativo e situazioni legate alla gestione delle risorse umane.

Ulteriori informazioni su Psicologia organizzativa.

Psicologia infantile

È l'area della psicologia evolutiva che si occupa dell'indagine e dello studio delle manifestazioni psichiche nell'età infantile. Sin dall'innovativa opera di W. Preyer ( Die Seele des Kindes, 1888), la psicologia infantile negli Stati Uniti (S. Hall), in Svizzera (J. Piaget) e in Germania (K. Groos) è diventata una scienza ramificata in cui la psicoanalisi e la psicologia individuale svolgono un ruolo importante.

Oltre alla registrazione di ciascuno dei periodi evolutivi, vengono esaminate in particolare diverse funzioni, come l'evoluzione del linguaggio, la memoria, i sentimenti di valore, ecc.

Ulteriori informazioni sulla psicologia infantile.

Psicologia clinica

Consiste nel monitoraggio e nel trattamento delle questioni emotive dei pazienti, da sessioni individuali o in gruppi.

Psicologia della salute

Consiste nell'aiutare pazienti e altri pazienti che stanno affrontando una sorta di recupero fisico o mentale per superare le condizioni negative imposte dalla loro situazione sanitaria. Inoltre, fornisce anche un aiuto psicologico ai parenti della persona ricoverata.

In questo settore, lo psicologo di solito lavora in collaborazione diretta con medici, infermieri, assistenti sociali e altri operatori sanitari.

Psicologia dell'educazione

Il professionista di quest'area di solito lavora in scuole, asili e altre istituzioni educative. Il suo obiettivo principale è aiutare studenti, genitori e operatori sanitari a risolvere problemi che potrebbero ostacolare il processo di apprendimento della persona.

A scuola, la presenza dello psicologo è anche comune come un consulente professionista, cioè, consiglia agli studenti la migliore carriera da seguire in base al profilo di ciascuno.

Psicologia dello sport

Funziona direttamente con atleti e concorrenti sportivi, offrendo supporto psicologico prima e dopo le competizioni, per esempio.

Lo psicologo in quest'area ha lo scopo di assistere l'atleta nel far fronte alle proprie emozioni e sentimenti in modo da non interferire con le proprie prestazioni nelle proprie attività.

Psicologia legale

Lo psicologo che lavora nell'area legale di solito segue i processi di adozione, la violenza contro i minori e tutte le altre situazioni che possono influenzare psicologicamente la persona e sono collegate alla giustizia.

Nella psicologia legale è anche un comune monitoraggio psicologico dei detenuti, quindi è consigliabile la presenza di uno psicologo nelle carceri e nei penitenziari.

Scopri di più sulla psicologia legale.

Psicologia del traffico

Lo psicologo agisce nella consulenza psicologica dei conducenti, evitando che i problemi emotivi influenzino le prestazioni di queste persone nel traffico.

La psicologia del traffico ha ancora lo scopo di sviluppare iniziative per pedoni e conducenti con una storia di infrazioni. Lo scopo è quello di capire quali probabili problemi emotivi possono avere gli individui analizzati e quali influenzano direttamente o indirettamente l'ambiente (in particolare nel traffico).

Come è nata la psicologia?

Lo studio della natura umana è stato condotto fin dall'antichità da pensatori, filosofi e teologi, ma questi studi sono stati confusi con la filosofia. Socrate, Platone e Aristotele furono i precursori dell'indagine dell'anima umana.

La psicologia con orientamento naturalistico ebbe il suo apogeo nel diciannovesimo secolo e intendeva assicurare osservazioni con mezzi sperimentali. Questo orientamento si è alleato con la fisiologia sensoriale (J. Müller, H. Helmholtz) e l'invenzione di metodi di misurazione psicofisici (EH Weber, G. Th. Fechner).

Alla fine del diciannovesimo secolo, i ricercatori all'epoca iniziarono a concentrare i loro studi sulle indagini di "esperienza cosciente" (analisi delle sensazioni), attraverso ricerche condotte in laboratori psicologici di nuova creazione.

Lo psicologo tedesco Wilhelm Wundt (1832-1920) fu il fondatore del primo laboratorio di psicologia sperimentale a Lipsia, in Germania (1879).

La psicologia sperimentale è emersa in Germania con Wundt e in Francia con Ribot, che si è espansa attraverso le indagini sul pensiero, la volontà, i riflessi condizionati (Pavlov), l'introduzione dell'analisi fattoriale (Ch. Spearman) e infine la misurazione dell'intelligenza (A. Binet).

Da queste indagini sperimentali, la separazione tra la Filosofia e una nuova disciplina era denominata Psicologia Moderna.

Categorie Popolari

Top