Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Definizione razionalismo

Cos'è il razionalismo:

Il razionalismo è una teoria filosofica che dà priorità alla ragione come facoltà di conoscenza dei sensi.

Il razionalismo può essere diviso in diversi filoni: il filone metafisico, che trova un carattere razionale nella realtà e indica che il mondo è ordinato logicamente e soggetto alle leggi; l'aspetto epistemologico o gnosiologico, che contempla la ragione come fonte di ogni vera conoscenza, essendo indipendente dall'esperienza; e la dimensione etica, che enfatizza l'importanza della razionalità, rispettivamente, per l'azione morale.

I principi della ragione che rendono possibile la conoscenza e il giudizio morale sono innati e convergono nella capacità della conoscenza umana ( lumen naturale ).

La difesa della ragione e la preponderanza di questa corrente filosofica divenne l'ideologia dell'Illuminismo francese e, nel contesto religioso, creò un atteggiamento critico verso la rivelazione, culminando nella difesa di una religione naturale.

Razionalismo cristiano

Il razionalismo cristiano è costituito da una filosofia spiritualista sistematizzata da Luís de Matos e che è emersa grazie alla separazione del movimento spiritista brasiliano. I seguaci di questa dottrina affermano che il razionalismo cristiano è una scienza e non una religione e mira ad avvicinarsi all'evoluzione dello spirito umano, raggiungendo conclusioni sui fenomeni e le questioni come ragione e ragionamento.

Razionalismo ed Empirismo

A differenza dell'empirismo, il razionalismo accetta l'esistenza di verità innate e verità " a priori ". I. Kant ha realizzato una sintesi di razionalismo ed empirismo, mantenendo come riferimento di tutta la conoscenza i dati nell'esperienza e nello stesso tempo affermando l'esistenza di forme " a priori " nel soggetto.

Razionalismo di Cartesio

Come corrente filosofica, il razionalismo nasce con Descartes e raggiunge il suo apice in B. Espinoza, GW Leibniz e Ch. Wolff. Il razionalismo cartesiano indica che è possibile arrivare alla conoscenza della Verità solo attraverso la ragione dell'essere umano.

Per Descartes c'erano tre categorie di idee: avventizie, faziose e innate . Le avventure rappresentano le idee che nascono dai dati ottenuti dai nostri sensi; sono le idee che hanno origine nella nostra immaginazione; e idee innate che non dipendono dall'esperienza e dentro di noi da quando siamo nati. Secondo Descartes, i concetti matematici e la nozione di esistenza di Dio erano esempi di idee innate.

Categorie Popolari

Top