Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Definizione romanticismo

Che cosa era il romanticismo:

Il romanticismo era un movimento artistico, intellettuale e filosofico emerso in Europa alla fine del XVIII secolo e, nella maggior parte dei casi, ha raggiunto il suo apice a metà del diciannovesimo secolo.

Il romanticismo era caratterizzato dall'enfasi posta sulle emozioni, sull'individualismo e sull'esaltazione della natura . Per queste ragioni, il movimento è inteso come una reazione al razionalismo e al materialismo esacerbati diffusi dall'Illuminismo e dalla Rivoluzione Industriale.

Il periodo romantico è stato segnato anche dal rifiuto dei precetti di ordine, armonia ed equilibrio, caratteristici del classicismo. Per i romantici, il focus era la soggettività di ogni individuo, incluso l'irrazionale, l'immaginario, il spontaneo e il trascendentale.

Sebbene il Romanticismo si sia manifestato più esplicitamente nelle arti visive, nella musica e nella letteratura, il movimento ha avuto un impatto importante sull'istruzione, sulle scienze sociali e sulle scienze naturali. Specificamente in politica, il romanticismo ha avuto un effetto complesso, dal momento che gli appelli alle emozioni hanno ispirato molti discorsi politici usati nel conservatorismo, nel liberalismo, nel nazionalismo, ecc.

Caratteristiche del Romanticismo

Considerando che il Romanticismo ha cercato di allontanarsi dai valori di urbanizzazione, progresso e razionalità, la maggior parte delle sue caratteristiche sono dirette opposizioni a questi precetti. Tra le principali caratteristiche del movimento ci sono:

Individualismo e soggettivismo

I pensatori e gli artisti romantici attribuivano grande importanza alle loro caratteristiche ed esperienze personali, che erano solitamente definite da sentimenti ed emozioni. In questo modo, le opere romantiche sono state caratterizzate da un forte soggettivismo che ritraeva fedelmente la visione del mondo degli autori.

Valorizzazione delle emozioni e dei sensi

Il romanticismo ha combattuto contro un pensiero eccessivamente logico e razionale, sostenendo che le emozioni ei sensi erano ugualmente importanti nella formazione del ragionamento. La presenza dell'emozione e dei sentimenti degli autori nelle opere è notevole nel movimento.

Esaltazione della natura

Per i romantici, la natura consisteva in una forza incontrollabile e trascendente che, benché correlata, era distinta da elementi fisici come alberi, foglie, ecc.

Ribellione e idealismo

Il romanticismo respingeva lo status quo e considerava le regole del mondo moderno come limitazioni alla crescita personale, politica e artistica. Così gli artisti romantici erano idealisti e spesso si raffiguravano come eroi ribelli ai margini della società e vedevano il loro lavoro come un modo per promuovere il cambiamento. Per questo motivo, era comune per l'arte romantica ritrarre le ingiustizie sociali e le oppressioni politiche del tempo.

Concentrati sull'immaginazione

Considerando che il romanticismo rappresentava una fuga dai valori del tempo, i pensatori e gli artisti romantici ricorrevano spesso all'immaginazione nella produzione delle loro opere. In letteratura, ad esempio, l'obiettivo non era quello di descrivere il mondo così com'è, ma piuttosto come potrebbe essere.

Romanticismo nelle arti

L'arte romantica era essenzialmente basata sull'individualismo, la natura e l' immaginario . Questi valori si manifestarono in tutti i rami artistici del tempo e ispirarono dipinti, sculture, poesie, tra gli altri.

A causa dell'enfasi sull'immaginazione, gli artisti davano molta importanza all'intuizione, all'istinto e all'emozione, senza che ciò implicasse un allontanamento totale dalla ragione e dalla logica. Poiché erano altamente personali e soggettivi, questi sentimenti rafforzavano la nozione di individualismo che caratterizzava il movimento.

"Devo creare un sistema o essere schiavo di quello di un altro uomo." - William Blake

"Tutta la buona poesia è un flusso spontaneo di sentimenti potenti." - William Wordsworth

Per i romantici, l'individualismo si è manifestato più pienamente nei contesti della solitudine. Per questo motivo, l'arte romantica tende ad essere fortemente meditativa. Questa attenzione per l'immaginario e il soggettivismo rimosse l'idea che l'arte fosse uno specchio del mondo. Nel romanticismo, l' arte ha creato un mondo parallelo .

"The Raft of Medusa", di Théodore Gericault, rappresenta l'enfasi che l'arte romantica ha dato all'immaginario.

Per quanto riguarda la natura, fino al XVIII secolo, era vista esclusivamente come qualcosa a disposizione dell'uomo. Questa posizione fu rafforzata dalla rivoluzione industriale, che portò nuove tecnologie in grado di estrarre sempre più risorse dalla natura, senza preoccuparsi del futuro dell'ambiente.

Il romanticismo portò un nuovo concetto di natura che non si limitava a foreste, alberi e animali. Per i romantici, la natura era un'entità superiore e incomprensibile per gli uomini. Per questo motivo, il soggetto è stato anche visto soggettivamente e la sua rappresentazione variava da artista ad artista.

Tra le forme più comuni di interpretazione della natura vi era l'idea che si trattasse di un luogo divino, un rifugio dal mondo industrializzato o persino un potere di guarigione. Questo apprezzamento della natura significava che attraverso il romanticismo la pittura di paesaggio, una volta vista come una forma inferiore di arte, era molto migliorata.

"L'albero solitario", di Caspar David Friedrich. L'opera dimostra diversi tratti caratteristici di opere romantiche, come il culto della natura, l'esaltazione della solitudine e la fuga della città (evasione).

Principali nomi e opere del Romanticismo

Controlla sotto i principali artisti romantici, seguito da alcuni dei suoi lavori:

letteratura

William Blake - Sette libri illuminati, Il matrimonio del paradiso e dell'inferno, Gerusalemme, ecc.

Samuel Taylor Coleridge - La ballata del vecchio marinaio, Kubla Khan, Cristabel, ecc.

William Wordsworth - Solitario quale nuvola vagai, Il preludio, Ode al dovere, ecc.

pittura

Francisco de Goya - Tre maggio del 1808 a Madrid (o le riprese del 3 maggio), Saturno che divora un figlio, La maja nuda, La maja vestita, ecc.

William Turner - La nave schiava, la pioggia, il vapore e la velocità, la battaglia di Trafalgar, ecc.

Caspar David Friedrich - Escursionista sul mare di nebbia, Monaco in riva al mare, Il mare di ghiaccio, ecc.

Eugène Delacroix - La libertà che guida il popolo, Il massacro di Chios, La morte di Sardanápalo, ecc.

scultura

Antoine-Louis Barye - Teseo e il Minotauro, Leone e Serpente, Aquila e Serpente, ecc.

Pierre Jean David - Rivivere la Grecia, La morte di Achille, Luigi II, ecc.

Contesto storico

Il romanticismo sorse durante il periodo noto come Age of Revolutions (approssimativamente compreso tra gli anni 1774 e 1849), in cui varie trasformazioni politiche, sociali ed economiche avvenivano in Occidente. Tra i principali movimenti rivoluzionari dell'epoca ci sono la rivoluzione industriale e la rivoluzione francese.

Mossi dagli stessi ideali di cambiamento, gli artisti romantici iniziarono a cambiare non solo la teoria e la pratica delle loro arti, ma anche il modo in cui percepivano il mondo. Questa trasformazione ha oltrepassato il campo artistico e ha avuto un impatto immenso sulla filosofia e la cultura occidentali, che hanno accettato le emozioni ei sensi come un modo valido per vivere la vita.

L'influenza delle rivoluzioni può essere vista nelle caratteristiche dell'idealismo e della ribellione, che erano notevoli nelle opere prodotte durante il periodo.

Allo stesso modo, l' evasione e il soggettivismo, che valutavano i sentimenti individuali più di quelli collettivi, come conseguenza del disgusto per la situazione sociale, possono anche essere indicati come un'influenza del periodo storico nel romanticismo.

L'individualismo, che era un altro aspetto del Romanticismo, era una caratteristica della borghesia del tempo, che divenne più evidente dalle rivoluzioni del tardo XVIII secolo.

Romanticismo in Brasile

Il romanticismo in Brasile ha molte somiglianze con il movimento romantico europeo, ma allo stesso tempo ha diverse peculiarità segnate dal contesto storico locale. Così, oltre al soggettivismo, culto della natura, evasione e sentimentalismo, il romanticismo in Brasile era fortemente segnato dal nazionalismo, dall'esaltazione dell'indiano, tra le altre caratteristiche.

Sebbene abbia coinvolto diverse aree dell'arte, il periodo romantico in Brasile è stato fortemente incentrato sulla letteratura e la poesia. In questo senso, il romanticismo brasiliano ha attraversato tre periodi:

Prima generazione

Motivato dalla recente indipendenza del Brasile nel 1822, la prima generazione del romanticismo brasiliano fu caratterizzata da un forte bisogno di affermare la cultura locale e di rompere con l'influenza europea. Così le opere spesso trasmettevano valori nazionalistici e adottarono l'Indianismo, che esaltava gli indiani come eroi che rappresentano la cultura.

Seconda generazione

La seconda generazione del romanticismo brasiliano apparve nella metà del diciannovesimo secolo e fu fortemente influenzata dalle opere del poeta inglese Lord Byron. Le caratteristiche più sorprendenti di questo tempo erano il pessimismo, la disillusione, l'esaltazione della morte, la depressione e la solitudine. Per questo motivo, il periodo è anche chiamato "ultra-romantico" o "il male del secolo".

Terza generazione

La terza generazione ebbe inizio intorno al 1860 e aveva un forte orientamento politico e sociale, influenzato dalle opere di Victor Hugo. Così, gli artisti hanno trasmesso nelle loro opere gli abolizionisti ideali, i critici sociali e la valorizzazione della libertà. Il periodo è anche chiamato "condorira generazione" in riferimento a un condor, considerato come un simbolo di libertà.

Vedi anche alcune caratteristiche del Romanticismo e leggi di più su Rivoluzione industriale e Illuminismo.

Categorie Popolari

Top