Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Definizione DIT

Cos'è DIT:

DIT è un acronimo che sta per International Labor Division, che esprime il modo in cui la produzione globale è distribuita tra paesi sviluppati e sottosviluppati .

Il DIT è caratterizzato dalla specializzazione dei paesi nella produzione di qualcosa, siano essi prodotti finali o prodotti intermedi, che saranno utilizzati nella conclusione di un prodotto finale. Questo bisogno è sorto perché non è possibile per un singolo paese essere in grado di produrre tutti i beni di cui ha bisogno da solo.

La relazione tra paesi più e meno industrializzati è una parte essenziale dell'ITL perché i paesi meno sviluppati hanno benefici per quelli più sviluppati, come manodopera a basso costo, tasse ridotte, ecc.

Evolvendosi con il capitalismo, il DIT è una strategia utilizzata per aumentare i profitti, poiché riduce il costo del prodotto finale.

Ci sono diversi autori che criticano l'ITL, affermando che questa divisione è responsabile della creazione di disuguaglianze tra paesi . I paesi che stanno aumentando economicamente acquistano spesso tecnologie a prezzi molto alti, ei loro prodotti finiti non raggiungono prezzi adeguati, il che reprime il loro sviluppo e di conseguenza avvantaggia i paesi economicamente più forti.

La divisione internazionale del lavoro può essere divisa in tre fasi. La prima fase (caratterizzata dal capitalismo commerciale ) avvenne nei secoli XV e XVI, dove le colonie fornivano minerali, spezie e lavoro degli schiavi, e le metropoli erano responsabili della produzione e dell'esportazione dei prodotti sviluppati. La seconda fase ebbe luogo nel diciassettesimo, diciottesimo e diciannovesimo secolo ed era caratterizzata dal capitalismo industriale, dove le colonie (o paesi sottosviluppati) fornivano materie prime e altri prodotti agricoli e minerali, e i paesi industrializzati industrializzavano la materia prima fornita . Durante la terza fase il capitalismo finanziario richiede ai paesi sottosviluppati di fornire materie prime e prodotti industrializzati, mentre i paesi sviluppati sono interessati agli investimenti, allo sviluppo di nuove tecnologie e prodotti industrializzati.

Il DIT è un processo dinamico che ha subito cambiamenti nel corso degli anni, perché il contesto economico e industriale è stato modificato dalla globalizzazione .

In origine, la DIT classica indicava che i paesi sottosviluppati fornivano materie prime per i paesi sviluppati mentre li utilizzavano per la produzione di beni finali. Successivamente, i paesi sottosviluppati hanno dovuto acquistare questi prodotti da paesi produttori (sviluppati).

Più tardi, il nuovo DIT (noto anche come DIT del nuovo ordine mondiale ), i paesi meno sviluppati non solo forniscono la materia prima, ma producono i materiali e le merci più costose (o causano un sacco di inquinamento) nei paesi più sviluppato. Questi contribuiscono con investimenti e tecnologie che aiutano nei processi di produzione. La nuova DIT corrisponde alla terza fase discussa sopra e ha un alto livello di complessità, perché il flusso di investimenti e prodotti avviene anche dai paesi meno sviluppati a quelli più sviluppati, il che non è il caso della DIT classica.

Messaggi Popolari, 2020

IBA

Categorie Popolari

Top