Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Definizione risurrezione

Cos'è la risurrezione:

La resurrezione è un sostantivo femminile originato dal termine latino resurrectio che significa l'atto di risorgere, resuscitare, ritornare alla vita .

La resurrezione è diversa dalla reincarnazione perché implica che la persona ritorni alla vita come la stessa persona.

La resurrezione è un elemento che fa parte di molte religioni, che spesso annunciano la morte di dei che successivamente sono tornati in vita.

La risurrezione del corpo al momento del Giudizio Universale è una credenza ebraica che ebbe origine nel II secolo aC, e più tardi, e fino ad oggi, molte comunità cristiane credono che nel giorno del Giudizio i morti risorgeranno, come destino Paradiso o Inferno. La resurrezione dei morti è una dottrina fondamentale in varie religioni come l'ebraismo, l'islam e il cristianesimo.

Nella Bibbia ci sono diverse storie su persone che sono state resuscitate, la più famosa è la storia della risurrezione di Gesù . Inoltre, la Bibbia racconta la storia di molte altre risurrezioni, come Lazzaro, che è venuto alla vita grazie a Gesù.

Nel cristianesimo, la Pasqua è la celebrazione della morte e della risurrezione di Gesù.

Resurrezione di Gesù

La Bibbia racconta la storia che tre giorni dopo la sua morte Gesù è risorto.

In teologia, la morte e la risurrezione di Gesù sono aspetti cruciali del messaggio evangelico e della redenzione. L'apostolo Paolo afferma nei suoi scritti che la morte e la risurrezione di Gesù garantiscono la giustizia per tutti coloro che credono, insieme alla liberazione dal peccato, dalla morte e dalla legge. La risurrezione di Gesù fu ampiamente rappresentata nel teatro nel corso dei secoli.

Categorie Popolari

Top