Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

uu

Definizione oro

Cos'è l'oro:

È un elemento chimico metallico , considerato nobile perché è uno dei pochi metalli a subire ossidazione scarsa o nulla. Può essere trovato in rocce (in piccole quantità), fiumi e torrenti, o in grandi depositi in luoghi specifici in tutto il mondo.

La parola Oro deriva dal latino Aurum, che significa "brillante" e il suo simbolo nella tavola periodica è l' Au, il suo numero atomico è 79 e la sua massa atomica 197.

L'origine dell'oro

L'oro è apparso nello spazio più di 5 miliardi di anni fa, ancor prima che il pianeta Terra esistesse. Questo fenomeno è avvenuto attraverso violente esplosioni di stelle, chiamate supernovae, che trasportavano non solo oro, ma altri importanti tipi di metalli.

Il processo di consolidamento delle supernova

Le stelle sono composte principalmente da idrogeno (H), che è l'elemento più semplice e leggero, responsabile, insieme alla grande pressione gravitazionale, per far brillare la stella.

Nel corso di milioni di anni, le fusioni di pressione gravitazionale hanno trasformato l'idrogeno (H) delle stelle in elementi più pesanti, come l' elio (He), il carbonio (C) e l' ossigeno (O), bruciando gli elementi successivi più velocemente e più velocemente, fino alla produzione di ferro e nichel .

Nel produrre questi elementi, la fusione nucleare ha subito un'improvvisa mancanza di energia e la pressione dal nucleo della stella si è indebolita. Pertanto, gli strati esterni hanno subito un grave collasso al centro della stella e poco dopo sono stati nuovamente espulsi, a causa dell'improvvisa iniezione di energia, facendo esplodere la stella, dando origine al fenomeno della supernova .

Scopri di più sul fenomeno della Supernova.

Immagine rappresentativa di una supernova

La pressione dell'esplosione della supernova era così intensa che i protoni e gli elettroni furono costretti a combinarsi per formare i neutroni, i quali, a causa della loro carica zero, sono facilmente catturati dal gruppo di ferro.

Queste catture multiple di neutroni permettevano la formazione di elementi più pesanti che la stella non sarebbe stata in grado di formare nelle sue normali circostanze. Sono: argento, oro, piombo e uranio .

Una volta esplose, queste onde d'urto sparsero minuscole particelle d'oro e altri metalli in tutto l'universo a 110 milioni di km / h, disperdendoli attraverso il sistema solare primitivo.

Quando questa nube di detriti si è compattata, l'oro è stato posto tra le rocce del pianeta Terra, che era ancora in formazione.

Piccoli frammenti d'oro incastonati nella roccia

Caratteristiche e proprietà dell'oro

L'oro è considerato un metallo nobile perché ha un'ossidazione molto bassa, a differenza di altri metalli, come il ferro. Ciò aumenta il suo tempo di vita e la sua qualità, facendola non soffrire di corrosione, anche se esposta ad elementi come acqua e aria.

È anche il metallo più malleabile e duttile . La malleabilità dell'oro consente, per esempio, che con soli 100 grammi, una persona può allungarlo, formando un filo lungo fino a un chilometro.

La sua duttilità consente alla stessa quantità di oro di produrre una lama molto sottile che misura 30x30 centimetri, il che rappresenta un'eccellente durata e caratteristiche di maneggevolezza.

Ulteriori informazioni sul significato di Ossidazione.

L'oro nel suo stato naturale

Dove si trova l'oro

Fino ad oggi i depositi d'oro sono particelle piccole e isolate nelle rocce della terra e si possono trovare in diversi luoghi. Tuttavia, i maggiori depositi di oro sono sparsi in alcuni luoghi specifici del mondo, come l'Australia Meridionale, la Cina, il Sud Africa, il Perù e l' Ovest degli Stati Uniti .

I diversi usi dell'oro

A causa delle sue diverse caratteristiche e qualità, l'oro è implementato in diversi usi, come ad esempio:

  • Gioielli: sono famosi non solo per la domanda, ma anche per la qualità e il design che questo metallo fornisce nella produzione dei pezzi;
  • Valuta: nell'antichità l'oro veniva usato come unica valuta in diversi paesi, oggi sostituito da denaro. Tuttavia, in alcune banche, l'oro è ancora utilizzato come garanzia di valore;
  • Gadget elettronici: l'oro è anche un eccellente conduttore di corrente elettrica, quindi è usato in modo ricorrente nell'elettronica come gli smartphone;
  • Satelliti: le pellicole sottili d'oro possono riflettere un grande volume di radiazione solare, quindi sono usate nei satelliti per controllare la temperatura.
  • Gastronomia: Attualmente, nella gastronomia di lusso, è comune mangiare polvere d'oro o scaglie, che appaiono come dettagli decorativi (e commestibili) nei dessert e in altri piatti.

La misura di carati per l'oro

La misura del karat (o kantra in inglese) si riferisce al peso delle pietre preziose, come il diamante. Tuttavia, per l'oro, il carato rappresenta la sua purezza .

L'oro 24 carati (carati), ad esempio, è considerato oro puro - o oro fino - cioè: in un gioiello di 24 K, 24 delle sue 24 parti sono d'oro. Tuttavia, poiché l'oro è estremamente malleabile e morbido, diventa molto fragile per la produzione di parti. Pertanto, di solito è fuso con altri metalli.

Quindi, un pezzo di oro 18 carati, per esempio, consiste di 18 parti d'oro, e le sue altre 6 parti sono formate da altri metalli, come argento e rame.

Vedi anche il significato di Goldsmiths.

Categorie Popolari

Top