Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Definizione infanticidio

Cos'è l'infanticidio:

L'infanticidio è il sostantivo maschile che indica l' atto volontario di uccidere un bambino . Di solito, l'infanticidio viene commesso contro un neonato.

Nel codice penale brasiliano, l'infanticidio viene affrontato dall'articolo 123, che indica che l'infanticidio comporta l'uccisione di un bambino durante o subito dopo il parto, essendo sotto l'effetto dello stato post-parto. La pena prevista è la detenzione che va da 2 a 6 anni.

Stato puerperale

Lo stato post-parto è la condizione in cui la madre è presente dal momento dopo il parto fino al suo ritorno allo stato pre-gravidanza. L'intervallo di tempo può variare da donna a donna.

Durante questo periodo, ci sono diversi cambiamenti nelle donne, sia nella sfera fisica che in quella psicologica. In questo stato postpartum, la madre può sperimentare la depressione, che può portare al rifiuto del figlio.

Infanticidio indigeno

L'infanticidio è una pratica comune in varie tribù indiane. In molte tribù, i bambini con disabilità fisiche o mentali, i gemelli o il frutto di relazioni extraconiugali sono morti.

Diversi elementi indigeni si sono espressi contro questa pratica. Uno dei casi più noti fu quello di Muwaji, una madre della tribù dei suruwahás, che riuscì a impedire che la figlia (mentalmente invalida) fosse assassinata. Più tardi è venuto il conto 1057/2007, noto anche come "Legge Muwaji", che mira a proteggere i bambini dall'infanticidio.

Categorie Popolari

Top