Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Definizione Morbo di Parkinson

Qual è la malattia di Parkinson:

La malattia di Parkinson è una malattia neurologica degenerativa che colpisce il sistema motorio, causando tremori, movimenti lenti, rigidità muscolare e squilibrio, nonché cambiamenti nel linguaggio.

La malattia prende il nome dal medico inglese James Parkinson (1775-1824), che lo descrisse per la prima volta e che nel 1817 lo definì "agitazione della paralisi".

La malattia di Parkinson si verifica a causa della degenerazione delle cellule nervose in una piccola parte del cervello chiamata sostanza nera .

Queste cellule producono dopamina, una sostanza (neurotrasmettitore) che porta le correnti nervose al corpo. La mancanza o la riduzione della dopamina influisce su altre regioni del cervello, dando origine ai sintomi della malattia.

La malattia di Parkinson di solito si sviluppa lentamente e potrebbero essere necessari diversi mesi o anni prima che la persona si accorga di alcune anomalie.

Nella maggior parte dei casi, i primi sintomi della malattia di Parkinson compaiono solo dopo la morte di circa il 70% delle cellule produttrici di dopamina.

Il trattamento del morbo di Parkinson ha lo scopo solo di migliorare i sintomi e migliorare la qualità della vita dell'individuo, poiché le cellule cerebrali non si rinnovano e quindi non si può fare nulla prima della morte delle cellule che producono dopamina.

Farmaci, interventi chirurgici, fisioterapia, terapia occupazionale e logopedia sono alcune delle forme di trattamento disponibili.

Sebbene non sia curabile, la malattia di Parkinson non è mortale, non influisce sulla memoria o sull'intelletto, e non vi è alcuna prova che sia ereditaria.

Messaggi Popolari, 2020

Categorie Popolari

Top