Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Definizione agricolo

Cos'è Agropecuaria:

Agropecuaria è lo studio, la teoria e la pratica dell'agricoltura e dell'allevamento, in una relazione reciproca. È una delle aree del settore primario responsabile della produzione di beni di consumo.

L'agricoltura è un'attività principalmente svolta da piccoli produttori, che combinano le tecniche dell'agricoltura - coltivazione vegetale e vegetale - con il bestiame, che è l'allevamento di animali (bestiame, maiali, uccelli, cavalli, ecc.).

È attraverso l'agricoltura e il bestiame che si ottengono alcuni dei prodotti essenziali per la vita quotidiana della società, come carne, verdure e altre sostanze di origine animale e vegetale. Ad esempio uova, latte, burro, cereali, cereali (riso e fagioli, per esempio), tra gli altri.

Oltre ai beni di consumo per l'uomo, l'agricoltura è anche responsabile della produzione di materie prime utilizzate nella fabbricazione di cosmetici, medicinali, combustibili e altri prodotti di grande importanza per la vita moderna.

Il prodotto interno lordo (PIL) di un paese è composto, tra gli altri elementi, dei valori ottenuti nella produzione agricola.

Gli agricoltori (agricoltori che praticano l'agricoltura) usano i mezzi tradizionali per la gestione del lavoro, con tecniche di coltivazione e allevamento che vengono tramandate attraverso le generazioni.

Tuttavia, al giorno d'oggi, le nuove tecnologie cominciano ad essere presenti nelle aree rurali. In agricoltura, ad esempio, l'uso di macchine e veicoli che aiutano e accelerano il processo di semina, raccolta o gestione dell'agricoltura e del bestiame sono sempre più comuni.

Per classificare i sistemi agricoli che utilizzano ancora le tecniche tradizionali di produzione e quelli che integrano le tecnologie per la gestione del lavoro, sono emerse le seguenti suddivisioni: estese, ad alta intensità di lavoro e intensive .

  • Agricoltura estensiva: assenza di tecnologia, bassa produttività e forza lavoro totalmente familiare.
  • Agricoltura intensiva con lavoro: assenza di tecnologia, bassa produttività, ma con molti lavoratori. È una pratica in aree sottosviluppate.
  • Agricoltura intensiva: molta tecnologia e poca manodopera, oltre ad avere tassi di produttività piuttosto elevati. È una pratica nelle aree sviluppate.

Agropecuaria in Brasile

L'agricoltura brasiliana è uno dei principali motori del PIL nazionale, che rappresenta circa l'8% del prodotto interno lordo del paese, oltre ad essere considerata la prima attività economica sviluppata in Brasile.

L'agricoltura in Brasile produce occupazione per circa il 10% della popolazione, secondo il Censimento agricolo. La stessa statistica indica che la maggior parte degli agricoltori del paese usa il lavoro familiare. In totale, il Brasile ha 330 milioni di ettari destinati all'agricoltura e gran parte è suddivisa tra produttori di piccole e medie dimensioni.

Servizi di cibo e bevande

L'agricoltura è un insieme formato tra le pratiche dell'agricoltura (coltivazione delle piante) e dell'allevamento (allevamento degli animali). Il lavoro svolto in sintonia e reciprocità tra questi due rami dell'attività rurale costituisce l'agricoltura e il bestiame.

A sua volta, l'allevamento del bestiame, come detto, riguarda solo la gestione e l'allevamento di animali (bovini, pollame, suini, cavalli e così via).

Messaggi Popolari, 2020

IBA

Categorie Popolari

Top