Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Definizione ecografia

Cos'è l'ultrasuono:

L'ecografia è una tecnica di imaging diagnostico che utilizza gli echi prodotti dai riflessi delle onde ultrasoniche mentre passano attraverso i tessuti degli organi studiati.

L'apparecchiatura a ultrasuoni legge questi echi e produce un'immagine sul monitor in tempo reale.

È uno dei principali metodi diagnostici in radiologia e consiste nella formazione di immagini attraverso le proprietà fisiche del suono, consentendo al medico di visualizzare e studiare strutture anatomiche interne.

L'ecografia non usa alcun tipo di radiazione e non ha effetti collaterali.

L'ultrasuono è definito come un suono le cui onde meccaniche hanno frequenze superiori a 20.000 Hz, cioè non udibili dall'essere umano. Gli ultrasuoni usano frequenze da 2 a 18 MHz.

Le onde ultrasoniche sono generate da cristalli piezoelettrici situati all'interno del trasduttore, che è in grado di contrarsi ed espandersi dopo aver ricevuto uno stimolo elettrico, dando origine alle onde.

Il trasduttore è la parte dell'unità a ultrasuoni che entra in contatto con il paziente, con la capacità di trasformare l'energia elettrica in meccanica.

L'ecografia convenzionale è bidimensionale e rappresenta la vista frontale della superficie di taglio dell'organismo, nel piano determinato dalla posizione e dall'inclinazione del trasduttore.

Doppler Ultrasonography

L'ecografia Color Doppler consente un'indagine dettagliata e non invasiva sull'emodinamica del corpo, in cui la direzione del flusso è codificata dai colori blu e rosso, consentendo di identificare il flusso e la direzione del sangue.

Le immagini di particelle in movimento sono ottenute dall'emissione di impulsi ultrasonici i cui echi vengono trasformati in colori che dipendono dalla direzione del flusso tradotta dall'aumento o dalla diminuzione della frequenza riflessa (effetto Doppler).

Categorie Popolari

Top