Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Definizione biomassa

Cos'è la biomassa:

La biomassa è il nome dato alla base di massa biologica della produzione di energia dalla decomposizione dei rifiuti organici . Tra i "combustibili" che possono essere estratti da questo processo c'è il gas metano.

Il concetto di biomassa divenne popolare tra la fine del ventesimo e l'inizio del ventesimo secolo, con l'emergere della preoccupazione di migliorare le tecniche di produzione e di esplorazione delle fonti energetiche rinnovabili a causa dell'ovvia scarsità di risorse tradizionali come petrolio e carbone .

Ulteriori informazioni sul significato dell'energia non rinnovabile.

La biomassa può essere formata da sostanze di origine animale o vegetale, come bucce di frutta, letame, legno, rifiuti alimentari, residui agricoli e forestali, tra gli altri materiali organici.

In effetti, la biomassa è stata presente nella società sin dall'inizio della storia umana, quando gli esseri umani usavano il calore della legna per produrre energia.

A causa della sua forma di produzione, la biomassa è classificata come fonte di energia rinnovabile, cioè non è mai esaurita; inesauribili.

L'intero processo di produzione di energia da biomassa causa un impatto molto piccolo sull'atmosfera se viene eseguito con controllo. Attraverso piante speciali, la combustione di biomassa produce gas che, a loro volta, vengono trasformati in energia.

La biomassa può anche essere utilizzata come fonte di cibo. La produzione della biomassa commestibile avviene attraverso il processo di cottura del frutto o della verdura, che viene poi trasformato in una massa biologica che può essere utilizzata in varie ricette, come torte o brigadeiros di biomassa.

Vantaggi e svantaggi della biomassa

Tra i principali vantaggi dell'utilizzo della biomassa come fonte di energia alternativa sono:

  • Produce meno inquinanti, essendo considerata una "energia pulita";
  • Può essere facilmente trasportato;
  • Applicabile in diversi luoghi con facilità;
  • Fornitura illimitata di materie prime;
  • Basso costo operativo;
  • Reimpiego di rifiuti solidi organici gettati nella spazzatura;
  • Ha un'alta efficienza energetica;

Tuttavia, lo svantaggio principale in un sistema di produzione di biomassa, se non c'è il controllo corretto durante la produzione, è la dilagante deforestazione e la perdita di nutrienti del suolo, a causa del taglio improprio del legno da utilizzare come legna da ardere.

Un'eccessiva emissione di CO2, l'anidride carbonica che origina dalla combustione del legno, può essere dannosa per l'ambiente.

Biomassa in Brasile

Grazie alla sua grande estensione territoriale e alla varietà di spazi ricchi per la coltivazione dell'agricoltura, il Brasile diventa un potente candidato per un maggiore produttore mondiale di biomassa.

Secondo i dati del Centro nazionale di riferimento sulla biomassa dell'Università di San Paolo (USP), il Brasile nel 2014 ha raggiunto il segno di quasi il 10% dell'intera matrice energetica nazionale prodotta esclusivamente con biomassa.

La bagassa di canna da zucchero ei residui forestali sono le materie prime più utilizzate nella produzione brasiliana, principalmente per i cosiddetti biocarburanti, come biogas, biodiesel, bioolio e così via.

Vedi anche il significato dell'energia rinnovabile.

Categorie Popolari

Top