Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Definizione Socialismo marxista

Cos'è il socialismo marxista:

Il socialismo marxista, noto anche come socialismo scientifico o semplicemente marxismo, è una corrente ideologica sviluppata dal filosofo Karl Marx (1818-1883) e Friedrich Engels (1820-1895), al fine di porre fine alla lotta di classe nel regime capitalista .

La base del socialismo marxista era l'analisi critica e scientifica del capitalismo, facendo di questo modello diverso dall'idea del socialismo utopico, creato da Robert Owen, Saint-Simon e Charles Fourier.

Contrariamente al socialismo utopico, il socialismo marxista non intendeva creare una società ideale, dove i proprietari dovevano donare le loro ricchezze e beni per il benessere comune.

I fondamenti del socialismo scientifico dovevano comprendere la storia del capitalismo, come il suo consolidamento e le sue contraddizioni fossero state fatte. Secondo i marxisti, il capitalismo era in una direzione in cui sarebbe stato infine superato.

La prima discussione sul socialismo marxista arrivò con la pubblicazione del Manifesto dei comunisti nel 1848.

Scopri di più sul significato del marxismo e del socialismo.

Per Marx, una società capitalista era divisa in due classi: la borghesia (che aveva il controllo dei mezzi di produzione) e il proletariato (coloro che non avevano possedimenti e vendevano il loro lavoro a prezzi molto bassi).

Caratteristiche del socialismo marxista

Il socialismo marxista aveva come base teorica:

  • la lotta di classe;
  • la rivoluzione proletaria;
  • materialismo dialettico e storico;
  • la teoria dell'evoluzione socialista;
  • dottrina del plusvalore.

I socialisti marxisti credevano che migliori condizioni di lavoro e di vita per i lavoratori sarebbero state possibili solo attraverso una rivoluzione della classe proletaria e della lotta armata.

Scopri di più sul materialismo dialettico e sul materialismo storico.

Categorie Popolari

Top