Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Definizione indulgenza

Cos'è l'indulgenza:

L'indulgenza è la caratteristica di chi è indulgente, cioè di chi è facile perdonare gli errori commessi da altri individui .

L'indulgenza è legata alla misericordia, alla tolleranza e al perdono, poiché tutte queste qualità derivano dall'atto di assolvere qualcuno da una punizione o punizione.

Etimologicamente, il termine indulgenza deriva dall'indulgenza latina, che significa "gentilezza", "essere gentile" o "perdono di una pena".

L'indulgenza è una qualità umana molto lodevole perché rappresenta la bontà e la capacità di tollerare le azioni o le particolarità degli altri.

Nella sfera religiosa, specialmente nella dottrina cattolica, l'indulgenza è la remissione dei peccati e delle punizioni commessi da un individuo la cui colpa è già stata perdonata dalla chiesa attraverso la misericordia.

Scopri di più sul significato della misericordia.

Indulgenza plenaria

L'indulgenza plenaria è presente nel cattolicesimo come atto della chiesa o del papa per perdonare pienamente i peccati commessi dai cristiani verso la dottrina.

Al giorno d'oggi, ci sono diversi modi per conquistare l'indulgenza plenaria con la chiesa, uno dei principali è la confessione dei peccati con il sacerdote, per esempio.

Indulgenza nella Chiesa cattolica

Durante il Medioevo la Chiesa cattolica aveva un enorme potere politico ed economico. A quel tempo la chiesa era anche conosciuta per la vendita di indulgenze, cioè per il perdono divino a chiunque lo pagasse.

Uno dei grandi oppositori delle azioni contraddittorie della Chiesa cattolica in quel momento fu Martin Lutero, che guidò la cosiddetta Riforma protestante, che era basata sull'insoddisfazione per gli atteggiamenti commessi dalla Chiesa cattolica.

Scopri di più sul significato della Riforma protestante.

Top