Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Definizione Penso quindi esisto

Cosa significa la frase penso, quindi sono:

"Penso, quindi sono" è una frase iconica pronunciata dal filosofo francese René Descartes, che ha segnato la visione del movimento illuminista, ponendo la ragione umana come l'unica forma di esistenza .

René Descartes (1596-1650), considerato il fondatore della filosofia moderna, giunse alla conclusione di questa famosa frase mentre cercava di delineare una metodologia per definire quale "vera conoscenza" sarebbe.

Il filosofo e il matematico desideravano ottenere una conoscenza assoluta, irrefutabile e indiscutibile.

Pur avendo frequentato le migliori università in Europa, Cartesio sentiva di non aver imparato nulla di sostanziale (tranne che per la matematica) nei suoi studi.

Tutte le teorie scientifiche furono infine confutate e sostituite da altre, non c'era alcuna certezza reale oltre ogni dubbio. Cartesio allora dubitava di tutto, compresa la sua stessa esistenza e il mondo che lo circondava.

Tuttavia, Cartesio trovò qualcosa di cui non poteva dubitare: di dubbio. Secondo il pensiero del filosofo, nel dubitare di qualcosa che stava già pensando, e poiché dubitava, allora pensava, sarebbe esistito. Cartesio capì che dubitando, stava pensando e, pensando, esisteva. In questo modo, la sua esistenza fu la prima verità inconfutabile che incontrò.

Così, Descartes pubblicò nel suo libro "Il Discorso del Metodo", pubblicato nel 1637, il riassunto del suo pensiero nella frase: je pense, donc je suis (originale pubblicazione francese), che in seguito fu tradotto in latino Ego cogito, ergo Io esisto ancora . Nonostante ciò, in latino questa frase è tradotta solo come cogito ergo sum.

Vedi anche il significato dell'Illuminazione.

Frase originale : "Puisque je doute, je pense; puisque je pense, j'existe"

Autore : René Descartes

Libro : Discours de la Méthode / "Il discorso del metodo"

Anno : 1637

Ubicazione : Leiden, Paesi Bassi

Categorie Popolari

Top