Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Definizione Educazione inclusiva

Cos'è l'educazione inclusiva:

L'educazione inclusiva è una modalità educativa che include studenti con qualsiasi tipo di disabilità o disturbo, o con elevate competenze nelle scuole regolari.

La diversità proposta dalla scuola inclusiva è benefica per tutti. Da un lato ci sono studenti con disabilità, che amano una scuola preparata per aiutarli con l'apprendimento e l'altra, studenti che imparano a vivere con differenze in modo naturale, sviluppano un senso di aiuto reciproco, rispetto e la pazienza.

Il pubblico target del National Education Plan (PNE) riguardo all'educazione inclusiva sono gli studenti con disabilità (intellettiva, fisica, uditiva, visiva e multipla), con disturbo dello spettro autistico e con abilità elevate (dotate).

L'inclusione aiuta a combattere i pregiudizi ricercando il riconoscimento e l'apprezzamento delle differenze enfatizzando le competenze, le capacità e il potenziale di ciascuno.

Questo concetto ha come funzione l'elaborazione di metodi e risorse pedagogiche accessibili a tutti gli studenti, rompendo così le barriere che potrebbero impedire la partecipazione di uno o di un altro studente a causa della loro rispettiva individualità.

Uno degli obiettivi dell'inclusione scolastica è quello di sensibilizzare e coinvolgere la società, in particolare la comunità scolastica.

Vedi di più sull'inclusione scolastica.

Educazione inclusiva in Brasile

L'educazione inclusiva è stata implementata dal MEC (Ministero della Pubblica Istruzione e della Cultura) nel sistema educativo brasiliano nel 2003. In precedenza, il sistema educativo brasiliano era ancora segmentato in due filoni:

  • Scuola speciale : per studenti con qualsiasi tipo di disabilità o disturbo, o con competenze elevate.
  • Scuola regolare : per studenti che non hanno avuto alcun tipo di disabilità o disturbo, né abilità elevate.

L'attuale piano nazionale di istruzione (PNE) integra gli studenti che frequentavano la scuola speciale nella scuola normale.

Servizi educativi specializzati

Secondo il MEC, l'istruzione inclusiva copre tutti i livelli di istruzione (Infant Education - Higher Education) e ha Specialized Educational Assistance ( AEE ) per guidare insegnanti e studenti nell'uso della metodologia.

È importante notare che la scuola speciale non è stata estinta . È qui che gli studenti hanno l'ESA come complemento e sostegno all'educazione regolare, quando necessario, ma non come sostituto della scuola normale.

In questo modo, l'educazione speciale cessò di essere una modalità sostitutiva e divenne una modalità complementare, ma non cessò di esistere.

Se, in aggiunta a ciò che viene offerto dalla scuola inclusiva per impostazione predefinita, uno studente ha bisogno di un approccio differenziato per facilitare l'apprendimento, potrebbero essere necessarie risorse SEN (bisogni educativi speciali).

Queste risorse consistono in un follow-up mirato al di fuori delle ore normali in cui lo studente frequenta la scuola inclusiva. Ecco alcune delle risorse che gli studenti possono utilizzare in base alle loro disabilità:

  • Carenza visiva e uditiva : linguaggi specifici e codici di comunicazione e segnalazione (ad es. Braille, LIBRAS).
  • Disabilità intellettiva : mediazione per sviluppare strategie di pensiero (ad es. Comunicazione alternativa).
  • Disabilità fisica : adeguatezza del materiale scolastico e dell'ambiente fisico (ad es. Sedie, tecnologia assistiva).
  • Disturbo dello spettro autistico (autismo) : approcci diversi all'adeguatezza e all'orientamento del comportamento (ad es. Comunicazione alternativa).
  • Abilità elevate : aumento delle risorse educative e / o contenuto accelerato.

Il pubblico di riferimento per l'istruzione inclusiva è composto da studenti con disabilità (intellettiva, fisica, uditiva, visiva e multipla), disturbo dello spettro autistico (autismo) e alte capacità.

Ulteriori informazioni su LIBRAS, autismo e scuola.

Principali sfide

L'idealizzazione dell'educazione inclusiva e dei suoi obiettivi sono concetti estremamente validi, ma la realtà che gli studenti, gli insegnanti e le altre persone coinvolte nel progetto affrontano quotidianamente sono molto diversi. Ecco alcune delle principali sfide dell'educazione inclusiva:

  • La struttura fisica degli stabilimenti non è sempre adeguata.
  • Mancanza di introduzione delle risorse e tecnologia assistiva.
  • Numero eccessivo di studenti per classe.
  • Pregiudizio relativo alla disabilità.
  • Mancanza di formazione per il personale scolastico.
  • Mancanza di insegnanti specializzati o formati.

Differenza tra insegnante specializzato e insegnante addestrato

L'insegnante specializzato è uno che ha una laurea in educazione speciale o in una delle sue aree, e l'insegnante qualificato è l'insegnante che ha incluso nel suo corso di scuola superiore o contenuti e / o discipline superiori in materia di istruzione speciale.

Tecnologia assistiva

Qualsiasi risorsa utilizzata per facilitare e / o migliorare le condizioni di apprendimento di uno studente con disabilità può essere definita tecnologia assistiva. Ecco alcuni esempi:

  • Audiolibri : libri registrati in audio.
  • Lettore di libri : un tipo di scanner che legge libri digitalizzati durante l'invio di testo esteso a uno schermo monitor.
  • Braille lite : utilizzato per creare note e scrivere testi e consente la connessione a un computer.

Braille lite

  • Elmo con punta : asta per aiutare a digitare le persone con coinvolgimento degli arti superiori.

Casco con punta

  • Lente d'ingrandimento elettronica : attrezzatura utilizzata dagli ipovedenti per ingrandire le lettere di un contenuto e visualizzarlo su un monitor o su uno schermo televisivo. Disponibile anche nella versione portatile.
  • Programma DOSVOX : comunica con l'utente attraverso un sintetizzatore vocale.
  • Programma MecDeisy : sviluppato attraverso una partnership tra MEC e UFRJ, consente la generazione di libri parlati digitali.

Categorie Popolari

Top