Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Definizione cognizione

Cos'è la cognizione:

La cognizione è la capacità di elaborare le informazioni e trasformarle in conoscenza, basata su un insieme di abilità mentali e / o cerebrali come la percezione, l'attenzione, l'associazione, l'immaginazione, il giudizio, il ragionamento e la memoria.

Queste informazioni da elaborare sono disponibili nell'ambiente in cui viviamo.

In generale, possiamo dire che la cognizione umana è l'interpretazione del cervello di tutte le informazioni afferrate dai cinque sensi e la conversione di tale interpretazione nella nostra forma interiore di essere.

Qual è il processo cognitivo?

Il processo cognitivo consiste in una sequenza di eventi necessari per la formazione di qualsiasi contenuto di conoscenza attraverso l'attività della mente. È sviluppato dall'infanzia allo stadio di invecchiamento.

Le funzioni cognitive giocano un ruolo chiave nel processo cognitivo e lavorano insieme in modo da poter acquisire nuove conoscenze e creare interpretazioni. Alcune delle principali funzioni cognitive sono: percezione, attenzione, memoria, pensiero, lingua e apprendimento.

Cognizione in psicologia

La cognizione venne ad esistere come uno dei rami di ricerca della psicologia nei primi anni 1960. Fu intorno alla seconda metà del diciannovesimo secolo che lasciò il campo della filosofia e cominciò ad esistere da solo.

Sebbene diverse aree come la neurologia e l'antropologia abbiano studiato la cognizione, la psicologia cognitiva è stata in grado di stabilire un legame diretto tra cognizione e comportamento.

Cognizione nello studio del comportamento umano

Il comportamento è una combinazione delle capacità individuali di una persona con una serie di reazioni alle interazioni con l'ambiente circostante.

L'importanza della cognizione nello studio scientifico del comportamento umano è di aiutare, attraverso la psicologia cognitiva, a comprendere i processi mentali che costituiscono la base per la costituzione del comportamento e lo sviluppo intellettuale degli individui.

Donald Broadbent, un influente psicologo britannico, mette a confronto i processi mentali con il funzionamento del software su un computer:

input> rappresentazione> calcolo o elaborazione> uscite

Ulteriori informazioni sul comportamento.

L'importanza della cognizione nell'apprendimento

Poiché consiste nel processo che accade quando una persona sta conoscendo qualcosa, anche la cognizione è direttamente correlata all'apprendimento.

L'apprendimento è un processo cognitivo attraverso il quale nuove informazioni vengono aggiunte alla conoscenza di un individuo, cioè un processo che si traduce nella acquisizione della conoscenza.

Uno dei principali punti di collegamento tra cognizione e apprendimento è la motivazione. Ciò è dovuto al fatto che maggiore è lo stimolo cognitivo dell'ambiente che circonda un individuo, più enfatizzato sarà l'apprendimento di un nuovo comportamento.

Oltre agli stimoli naturali ricevuti dal cervello dall'ambiente che circonda un individuo, la cognizione può anche essere sviluppata e stimolata. Questo processo è chiamato stimolazione cognitiva .

La stimolazione cognitiva mira a migliorare le funzioni cognitive come la memoria, il ragionamento, la risoluzione di problemi, ecc. Questa stimolazione può avvenire attraverso esercizi di problem solving, giochi e attività, sciarade e persino esercizi fisici.

Leggi di più sull'apprendimento.

Teoria cognitiva

La teoria cognitiva è stata creata dallo svizzero Jean Piaget e spiega lo sviluppo delle capacità cognitive nel processo di acquisizione della conoscenza dell'essere umano.

La capacità cognitiva è la capacità che un individuo deve interpretare, assimilare e relazionarsi agli stimoli dell'ambiente circostante e alla propria essenza.

La teoria cognitiva difende l'idea che la costruzione dell'essere umano avvenga gradualmente, principalmente nel corso della vita dei bambini ed è divisa in 4 fasi:

  • Sensory-motor (24 mesi): il bambino cerca il controllo motorio e apprende ciò che lo circonda.

  • Preoperatoria (2 - 7 anni): fase in cui si presenta la lingua orale. Tuttavia, il pensiero e il linguaggio sono per lo più associati al momento presente e agli eventi concreti.

  • Calcoli operativi (7 - 11/12 anni): inizio della capacità di utilizzare concetti di numeri e relazioni. Fase di riduzione dell'egocentrismo e socializzazione del linguaggio. In questo periodo è anche possibile notare una maggiore interazione con altre persone e la capacità di tenere conto del punto di vista dell'altro.

  • Operativo formale (12 anni dopo): avvio al ragionamento logico e sistematico. In questa fase il pensiero astratto è già definito. Le detrazioni non devono più essere basate su oggetti concreti. Raggruppare e pianificare azioni collettive sono della massima importanza. L'individuo inizia, in questo periodo, a essere in grado di creare ipotesi per spiegare e risolvere i problemi.

Quali sono i sistemi cognitivi?

I sistemi cognitivi comprendono sistemi naturali o artificiali per l'elaborazione di informazioni sul comportamento di un individuo nei confronti di altri esseri umani e dell'ambiente circostante.

Questo è un argomento di studio in cui si intersecano diverse scienze, in particolare informatica e neuroscienze.

Possiamo dire che il sistema cognitivo è l'evoluzione dell'intelligenza artificiale perché ha la capacità di apprendere, elaborare e interpretare le informazioni in un contesto, proprio come gli umani.

Vedi di più sul significato del cognitivo.

Cognizione nei procedimenti civili

Nell'universo giuridico, la cognizione viene applicata attraverso la conoscenza che consiste nell'indagine dei fatti per definire una frase.

Secondo gli studi del professore di São Paulo Kazuo Watanabe, la cognizione nel processo civile può essere divisa in due filoni:

Piano orizzontale

In questo piano, la cognizione può essere piena o limitata (parziale). In piena cognizione, che di solito è la regola, il giudice può conoscere tutte le domande delle parti. Con cognizione limitata, al giudice non è permesso avere una conoscenza completa dei soggetti.

Piano verticale

In questo secondo filone, la cognizione può essere esaurita (completa) o sommaria (incompleta). La cognizione dello scarico contempla uno studio molto dettagliato e dettagliato delle prove e delle accuse e finisce per dare origine a un giudizio di certezza. In sintesi cognizione, la decisione del tribunale è emessa sulla base della probabilità.

Categorie Popolari

Top