Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Definizione Caratteristiche del tessuto epiteliale

Il tessuto epiteliale, noto anche come epitelio, è uno dei quattro principali tipi di tessuto nel corpo umano (epiteliale, muscolare, connettivo e nervoso).

La funzione principale del tessuto epiteliale è impedire agli organismi esterni al corpo di penetrarlo. Tuttavia, in aggiunta, l'epitelio aggiunge altre importanti funzionalità. Per capire meglio il suo funzionamento, controlla alcune delle sue caratteristiche principali.

Celle giustapposte

Condividi Tweet Tweet

Una delle caratteristiche principali di questo tipo di tessuto è il modo in cui le cellule sono disposte estremamente vicine l'una all'altra. Questo fa sì che non ci sia molta sostanza intercellulare tra le cellule.

Questa particolarità è utile principalmente per una delle funzioni più importanti dell'epitelio: coprire organi, cavità e altre strutture interne ed esterne del corpo.

Le cellule epiteliali variano in base alle loro rispettive forme e funzioni, come vedremo in seguito.

Niente vasi sanguigni

Un'altra peculiarità del tessuto epiteliale è l' avascolarità, cioè l'assenza di vasi sanguigni.

Quindi, le cellule che formano l'epitelio sono nutrite per diffusione, attraverso capillari di tessuti connettivi vicini situati sulla cosiddetta lamina basale . È così che il tessuto epiteliale può ottenere ossigeno, sostanze nutritive, ecc.

Rivestire il corpo

Una delle funzioni principali del tessuto epiteliale è quella di rivestire il corpo, sia esternamente (costituisce l'epidermide, cioè la pelle) che internamente (alcuni organi e cavità dell'organismo umano).

Uno dei fattori che serve a classificare l'epitelio è la sua funzione. In questo caso, il tessuto di rivestimento epiteliale è responsabile di garantire la protezione contro l'ingresso di sostanze, microrganismi e altri agenti invasori nel corpo.

Inoltre, fornisce anche la protezione necessaria contro impatti fisici come urti, graffi, tagli, ecc.

Classificazione dei tessuti di rivestimento epiteliale

In base al numero di strati cellulari dei tessuti di rivestimento epiteliale, questi possono essere:

Epitelio monostrato

Condividi Tweet Tweet

Tessuto epiteliale semplice pavimentazione (cellule appiattite).

Quando sono formati da un solo strato di cellule, questi sono attaccati direttamente sulla lamina basale.

Il tessuto epiteliale di alcuni organi interni del corpo è rivestito con il semplice epitelio, in quanto questi non possono essere troppo spessi a causa della necessità di scambiare sostanze interne.

Epitelio di rivestimento laminato

Condividi Tweet Tweet

Tessuto epiteliale stratificato a colonne (cellule colonnari).

Costituito da diversi strati di cellule . Il tessuto che forma la pelle umana è un esempio di un epitelio stratificato, perché è formato da molti strati allo scopo di dare una maggiore protezione al corpo.

Questo crea una "barriera" contro vari tipi di attrito e riduce l'impatto di sostanze o agenti esterni, come l'azione di sostanze chimiche, raggi solari, ecc.

Epitelio pseudostratificato

Condividi Tweet Tweet

Rivestimento epiteliale pseudostratificato.

È quando i nuclei delle cellule appaiono in posizioni diverse, dando l'impressione che ci sia più di uno strato, quando in realtà non lo è. Nel tessuto epiteliale pseudostratificato tutte le cellule sono direttamente attaccate allo strato basale.

Infine, tra la classificazione dal numero di strati, il tessuto di rivestimento epiteliale può ancora essere diviso in base alla sua forma:

  • Pavimentosos: le cellule hanno una forma schiacciata. Di solito si trova principalmente nell'epidermide;
  • Cubico: celle a forma di cubo. Questo tipo di epitelio si trova solitamente nella retina, nei tubuli renali, nei dotti delle ghiandole e nel tessuto germinativo dell'ovaio;
  • Colonna : celle a forma di colonna (rettangolari e alte). Si trovano nella mucosa intestinale, nei tubi uterini, tra gli altri;
  • Transizione: sono le cellule che cambiano la loro forma in base alla distensione dell'organo. Il tessuto epiteliale della vescica può essere considerato un esempio, poiché cambia forma quando quell'organo è pieno e vuoto.

Condividi Tweet Tweet

Diversi tipi di tessuto epiteliale, secondo la funzione e la forma delle cellule.

Permette la secrezione di sostanze dal corpo (epitelio ghiandolare)

Condividi Tweet Tweet

Un'altra importante funzione del tessuto epiteliale è quella di formare le ghiandole . Tuttavia, in questo caso l'epitelio differisce da quello del rivestimento, essendo chiamato tessuto epiteliale di secrezione o epitelio ghiandolare.

In questo caso, il tessuto epiteliale forma essenzialmente due tipi di ghiandole:

  • Ghiandole esocrine: attraverso i dotti escretori rilasciano le secrezioni dal corpo o nelle cavità di questo. Le ghiandole mammarie, le ghiandole salivari e le ghiandole sudoripare sono alcuni esempi.
  • Ghiandole endocrine: le secrezioni vengono rilasciate direttamente nel flusso sanguigno e non hanno dotti escretori. Le ghiandole endocrine sono responsabili della produzione di ormoni (pituitaria, tiroide, ecc.).

Vedi anche il significato di Istologia, la branca della scienza che studia i tessuti biologici.

Categorie Popolari

Top