Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Definizione Filosofia moderna

Cos'è la filosofia moderna:

La filosofia moderna è tutta la filosofia sviluppata nella cosiddetta Era moderna, tra il quindicesimo secolo (che comprende i periodi finali del Rinascimento) e il diciannovesimo secolo.

In vista dell'emergere di nuove scienze al tempo, la filosofia moderna ha come segno distintivo il ritorno dell'epistemologia (ramo filosofico che studia la relazione tra l'essere umano e la conoscenza) come uno degli aspetti centrali del periodo.

Vale la pena ricordare che non c'è consenso sul periodo esatto in cui il Rinascimento finisce e inizia la filosofia moderna. Per questo motivo, è comune che certe idee o filosofi siano talvolta classificati come rinascimentali e altri come moderni. Tuttavia, molti studiosi attribuiscono l'inizio della filosofia moderna ai pensieri di René Descartes nel XVI secolo.

Scuole e filosofi della filosofia moderna

La filosofia moderna, come altre fasi della filosofia, può essere divisa in scuole di pensiero che organizzano le diverse correnti filosofiche del tempo. Le principali scuole della filosofia moderna sono: razionalismo, empirismo, filosofia politica, idealismo, esistenzialismo e pragmatismo .

razionalismo

I razionalisti credevano che la conoscenza umana non dipendesse dalle esperienze da formare, dal momento che ci sono idee che vanno oltre l'informazione assorbita dalle esperienze.

Quindi, il razionalismo si avvicina agli effetti dell'intuizione e della deduzione nella formazione della conoscenza umana, classificandoli come conoscenza a priori. Inoltre, il razionalismo comprende il cosiddetto Inatism, una teoria filosofica che sostiene che la mente non nasce come una "pagina bianca", ma piuttosto con idee innate che ci influenzano per tutta la vita.

Esempi di filosofi razionalisti moderni : René Descartes, Baruch Spinoza e Immanuel Kant.

empirismo

Gli empiristi sostenevano che la conoscenza è creata esclusivamente da esperienze sensoriali. Per questo motivo, l'empirismo è noto come la "filosofia della scienza" perché dà la priorità al valore delle prove e richiede l'applicazione del metodo scientifico, cioè che tutte le ipotesi e le teorie vengano testate e osservate prima di essere considerate conoscenze.

Esempi di filosofi empiristi moderni : John Locke, George Berkeley, David Hume e Francis Bacon.

Filosofia politica

La moderna filosofia politica analizza argomenti relativi alla libertà, alla giustizia, ai diritti e alle leggi. All'interno di questi temi, i filosofi politici studiano la ragion d'essere e la legittimità dei governi, quali diritti e garanzie dovrebbero essere protetti e valutare quali doveri i cittadini hanno nei confronti dello stato.

Esempi di filosofi politici moderni : Thomas Hobbes, John Locke, Montesquieu, Jean-Jacques Rousseau, Voltaire e Karl Marx.

idealismo

L'idealismo è la scuola filosofica che capisce che la realtà così come la conosciamo è il frutto della mente umana. In termini epistemologici, l'idealismo sostiene che è impossibile conoscere tutto ciò che è al di là delle capacità della mente, e quindi la percezione della realtà sarà sempre limitata.

Esempi di filosofi idealisti moderni: Arthur Schopenhauer, Hegel e Immanuel Kant.

esistenzialismo

L'esistenzialismo è l'aspetto che adotta l' individuo come punto di partenza per tutte le riflessioni filosofiche. Quindi gli esistenzialisti non mancano mai di considerare i sentimenti e le esperienze umane per cercare di spiegare la realtà.

Esempi di filosofi esistenzialisti moderni: Soren Kierkegaard, Jean-Paul Sartre, Simone de Beauvoir, Friedrich Nietzsche e Martin Heidegger.

pragmatica

Il pragmatismo è lo studio responsabile per mettere in relazione la teoria con la pratica. I filosofi pragmatici credono che i vari metodi e concetti della scienza moderna dovrebbero essere usati in filosofia per ottimizzare l'uso della conoscenza .

Esempi di filosofi pragmatici moderni : William James, Richard Rorty e Charles Sanders Peirce.

Contesto storico

Con il forte sviluppo di nuove scienze come l'astronomia, la matematica e la fisica, i pensieri e le credenze in Europa sono gradualmente migrati dal teocentrismo (Dio come il centro del mondo) all'antropocentrismo (l'uomo come il centro del mondo), che ha Chiesa cattolica

Questi mutamenti di paradigma, uniti ai grandi eventi del tempo (Grandi Navigazioni, fine del feudalesimo, Riforma protestante, ecc.) Hanno prodotto il contesto storico ideale per l'emergere di idee rivoluzionarie che si sono allontanate dalla filosofia del Rinascimento. Quindi la filosofia moderna consiste in una combinazione di nuovi approcci filosofici al rifiuto di antichi precetti religiosi .

Categorie Popolari

Top