Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Definizione Caratteristiche di Arcade

L'Arcadismo era uno stile letterario sorto in Europa nel secolo XVIII, durante l'ascesa della rivoluzione industriale e sotto la forte influenza dell'Illuminismo.

Conosciuto anche come Setecentismo o Neoclassicismo, questa avanguardia cercava di far rivivere i valori estetici del periodo classico, valorizzando il desiderio di una vita armoniosa ed equilibrata dell'uomo nella natura.

Per conoscere meglio questa scuola letteraria, controlla alcune delle sue caratteristiche principali:

Esaltazione della natura

Gli autori artici ignorarono lo stile di vita frenetico delle città. Per loro, le persone che vivono in grandi centri urbani si sono comportati come "selvaggi" e hanno perso l'essenza dell '"uomo naturale" della campagna.

Pertanto, questi artisti hanno apprezzato la semplicità e la tranquillità emanate dalla natura, temi ricorrenti nelle loro opere.

Tuttavia, si osserva che l'esaltazione delle bellezze naturali e la semplicità della vita sul campo erano soggetti totalmente contrari alla realtà vissuta in quel momento.

La rivoluzione industriale inizia a provocare un forte esodo rurale, in cui le persone escono dall'entroterra per lavorare nelle città, alla ricerca di servizi e risorse migliori.

Bucolico e pastorale

Il bucolismo, cioè la descrizione di scene in cui l'uomo semplice del campo vive in armonia con la natura è una delle caratteristiche più importanti dell'arcadismo.

Gli archi cercano di esprimere l'idea di una vita tranquilla, piacevole e naturale, in cui il caos delle città viene sostituito dagli scenari bucolici della campagna.

Come la pastorizia, anche il pastoralismo si riferisce al modo semplice, ingenuo e silenzioso con cui il personaggio viene presentato. C'è una costante associazione con i pastori di pecore e il loro modo di vivere, dal punto di vista degli autori neoclassici.

Il pastoralismo è rappresentato dal linguaggio razionale, semplice e classico dei poemi neoclassici, cioè senza alcun tipo di vocabolario.

Valorizzare le tradizioni classiche

L'arte fatta durante il periodo classico (Grecia e Roma antica) servì come ispirazione per gli autori dell'Artico. In questo modo, è giustificata la notevole presenza della mitologia greco-romana nelle opere arcadiche.

Un'altra caratteristica che si riferisce al periodo classico è l'uso di parole o espressioni latine nei testi, come ad esempio:

  • locus amoenus ("luogo piacevole");
  • fugere urbem ("fuggire dalla città");
  • carpe diem ("godetevi il giorno"), tra gli altri.

Queste citazioni in latino si sono rivelate la rappresentazione ideale dell'arcadismo.

Inoltre, gli Arcadi usavano anche semplici sonetti, come lo stile applicato durante il Classicismo.

sonetto

Di queste scogliere ha fatto la natura

La culla in cui sono nato: oh a chi importava.

Quello tra le rocce così dure

Un'anima tenera, un petto senza durezza.

Amore, chi ha battuto le Tigri, per compagnia

Ben presto si arrese, dichiara

Contro il mio cuore guerra così rara,

Che non ero abbastanza forte.

Per quanto ne sapessi il danno da solo

A cui la mia dolcezza ha dato occasione,

Non puoi mai sfuggire al cieco errore:

Tu che hai le condizioni più difficili.

Paura, ammasso, paura; che amore tirannico,

Dove c'è più resistenza, più si cancella.

Cláudio Manuel da Costa (Opere poetiche)

Vedi anche cosa era il Classicismo.

Opposti al barocco

La semplicità cercata nell'arcadismo era totalmente opposta al precedente stile artistico: il barocco. Questo era basato su eccessi ed esagerazioni, sia nelle arti plastiche (opere molto elaborate) che in letteratura (uso costante di iperboli e iperbolici, ad esempio).

Mentre l'arcadismo era basato sull'essere umano come il centro del mondo, dalle idee antropocentriche disseminate dall'Illuminismo, il barocco agì come uno strumento di controriforma per far rivivere la fede cristiana.

Leggi di più su cosa fosse il barocco.

Assenza di soggettività

Gli artisti dell'arcadismo seguono una "formula" per produrre le loro poesie, dove c'è la presenza di una musa da lodare (amore rispettoso), uno pseudonimo pastorale (personaggio che vive nel campo) e come sfondo uno scenario bucolico .

In questo modo, non c'è spazio per l'esternazione dei sentimenti dell'autore, ma piuttosto la rappresentazione dell'ideale della vita semplice e contadina che gli archi hanno valorizzato.

Uso di soprannomi

Gli autori dell'Artico usavano nomi falsi per firmare le loro opere. Tuttavia, questi pseudonimi dovrebbero fare riferimento a nomi tradizionalmente associati agli uomini rurali.

Questo pseudonimo pastorale (o nome arcadico, come era anche noto) doveva essere semplice, poiché la semplicità era una delle parole chiave per l'Artico quando si immaginava l'essenza della vita nel campo

Dirceu, ad esempio, era lo pseudonimo di Tomás António Gonzaga, uno dei nomi principali dell'arcadismo / neoclassicismo brasiliano.

Pretense poetico

A causa del fatto che le opere per lo più fatte di pseudonimi, la poesia era anche comune nella poesia della poesia.

In breve, consiste nell'esprimere emozioni che non sono peculiari del poeta, ma piuttosto simulazioni o imitazioni di sentimenti del classicismo rinascimentale, e presentate attraverso i loro pseudonimi.

Lirico o epico

Le poesie arcadiste sono classificate in due generi: lirico ed epico.

I testi dei testi contengono le caratteristiche fondamentali di questa scuola letteraria, come l'esaltazione del campo, la presenza di una musa ispiratrice, l'armonia con la natura, la pastorizia, il bucolismo, ecc.

Le poesie epiche si distinguono attraverso la rappresentazione di fatti storici, dove il clou è l'azione eroica di un certo personaggio o nazione, per esempio.

In Brasile un terzo genere è ancora identificato: satirico. Questo è rappresentato dall'opera "Cartas Chilenas" di Tomás António Gonzaga, in cui fa una serie di critiche al governo del Minas Gerais dell'epoca.

Caramuru: poema epico della scoperta di Bahia

Da un uomo in mille casi frenetici,

Che le spiagge dell'Ovest,

Scoperto il famoso Recôncavo

Della potente capitale brasiliana:

Del cosiddetto Thunder Son,

Che il seno addomesticato conoscesse la bestia;

Il valore che canterò nella sfortuna,

Perché conosco solo un eroe che è forte in lei.

Santo splendore, quello del

Padre manas

Al seno intatto di una bella Vergine;

Se il diluvio delle luci Sovereign

Tutto ciò che dai via per Mother Maiden;

Rompendo le ombre delle illusioni umane,

Tu dal grande caso! la pura luce rivela

Fallo iniziare in te e in te completo

Questo grande lavoro, che alla fine è stato tuo.

Santa Rita Durão

I migliori artisti

In Brasile, gli autori principali che si inseriscono nell'arcadismo epico sono: Basilio da Gama (1741-1795) e Frei Santa Rita Durão (1722-1784).

Già nell'arcadismo lirico, i rappresentanti più noti sono: Cláudio Manuel da Costa (1729-1789) e Tomás António Gonzaga (1744-1810).

Continua a leggere di più su Arcade.

Categorie Popolari

Top