Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Definizione monoteismo

Cos'è il monoteismo:

Il monoteismo è il sistema dottrinale che ammette l'esistenza di una sola divinità, che segue una singola religione.

Attualmente, le principali religioni monoteiste sono l'Islam, l'ebraismo e il cristianesimo.

I monoteisti credono che colui che è responsabile della creazione di tutte le cose nell'universo sia solo un dio. I politeisti, ad esempio, credono che ogni particolarità della natura o dell'attività umana sia responsabilità di divinità diverse.

Alcuni studiosi ritengono che la prima religione ad adottare il monoteismo fosse il Zoroastrismo, fondato nell'antica Persia dal profeta Zarathustra.

Scopri di più sul significato dello zoroastrismo.

Si ritiene che il concetto di monoteismo sia gradualmente emerso attraverso le nozioni di hanoteismo (adorazione di un dio, ma riconoscimento dell'esistenza di diversi), ad esempio.

Etimologicamente, il termine monoteismo ha origine dalla congiunzione delle parole greche mónos ("single") e théos ("deus").

Alcune religioni monoteistiche adottano il concetto di monoteismo etico, questo sviluppato dagli Ebrei, che consiste nell'idea di essere Dio la base per l'etica nella società.

Vedi anche il significato di Theism.

Monoteismo e Politeismo

A differenza del monoteismo, che consiste nella credenza di una sola divinità, il politeismo è il sistema religioso che convalida l'esistenza di più dei .

Il politeismo era abbastanza comune nelle antiche civiltà, come l'antica Roma, l'antica Grecia, l'antico Egitto, tra gli altri. Gli dei di queste società rappresentavano diverse caratteristiche della natura, oltre ad essere associate a specifici oggetti umani, attività e relazioni, ad esempio.

Scopri di più sul significato del politeismo.

Messaggi Popolari, 2019

Categorie Popolari

Top